Visualizza messaggi

This section allows you to view all posts made by this member. Note that you can only see posts made in areas you currently have access to.


Messages - kermit

Pages: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 »
16
interessante articolo, non recente (mancano all'appello la 4 ride e la freeride 250F) però spiega discretamente alcuni concetti:
https://www.motociclismoalltravellers.com/equipment/view/motoalpinismo-con-quale-moto
non vedo l'ora di usare la mia nei suoi terreni!

17
Drive in / Re: ancora su strada?
« on: Dicembre 24, 2019, 11:00:28 pm »
se proprio devo fare il downshift totale... almeno la voglio bella!

Detto dal reponsabile della sezione "Rotamalia & Cancielli" è una garanzia!

Ciao!

B!

infatti! bella secondo i miei canoni!

19
Drive in / Re: AUGURI!!!!!!!
« on: Dicembre 23, 2019, 08:52:33 pm »
AUGURIIIIIIIII!!!!!!!!

 :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi: :s_hi:

20
Drive in / Re: ancora su strada?
« on: Dicembre 21, 2019, 10:05:16 am »
Ohhh!! Ho trovato la soluzione!
Emozioni forti e zero pericolo!!!

https://www.youtube.com/watch?v=X2u_px05Ff8&feature=youtu.be
basta vedere il portamento da "sacchi di patate" alla guida dei partecipanti per entusiasmarsi.....

Più o meno come me!  :333:

21
Drive in / Re: ancora su strada?
« on: Dicembre 20, 2019, 05:28:54 pm »
Ohhh!! Ho trovato la soluzione!
Emozioni forti e zero pericolo!!!

https://www.youtube.com/watch?v=X2u_px05Ff8&feature=youtu.be

22
Compro / Re: Serbatoio piccolo scorpa TYS 125
« on: Dicembre 20, 2019, 04:06:05 pm »
Accidenti ... tutto a Cantù ... com'è che sto paese è il centro del mondo del trial?

Prima erano soci

23
Compro / Re: Serbatoio piccolo scorpa TYS 125
« on: Dicembre 19, 2019, 11:53:48 pm »
No, avevo sentito laSPIN che mi aveva dato il contatto di Molteni.
Ho appena chiamato Grossi che mi ha spiegato come Molteni ha preso in mano la Scorpa da quando è uscito il mio modello versione arancione.
Il magazzino della prima versione ce l'ha in mano l'importatore della Vertigo, Ossa, ecc ... domani deve vederlo per altri motivi e mi farà sapere se ce l'ha.
Grazie della dritta ..

isso è Roberto Bianchi
https://www.ossaitalia.it/?page=contatti

24
Drive in / Re: ancora su strada?
« on: Dicembre 19, 2019, 11:51:47 pm »
Fai una bella decrescita felice. Vai a provare una Royal Enfield Himalayan. Se trovi il sistema di farla frenare davanti (quella che ho provatgo io frenava peggio del DRZ400 di Sbri) è la tua mot, e forse anche la mia.

Ovvio, non moto da adrenalina girando il gas, moto da girello spensierato e rilassati di cabotaggio dai 20 ai 20.000 km.

Ciao!

B!

se proprio devo fare il downshift totale... almeno la voglio bella!

25
Drive in / Re: ancora su strada?
« on: Dicembre 19, 2019, 01:35:41 pm »
Io ho scelto la tua ultima opzione, moto può andar bene anche la tua riparata, testa e polso collegati e si va. Lo consiglio.
Alla fine scopri che ti diverti lo stesso se non di più, non sacrifichi l'emozione, semplicemente ne scopri un fottio che prima trascuravi, e non parlo solo del paesaggio.

Sai che ti è successo? Sei entrato nella seconda categoria di motociclisti, quelli che hanno assaggiato l'asfalto.E ti cambia. Al punto che gli altri, quelli che ancora pensano di essere ironman, vorresti capissero senza fare la trafila. Perfino generosi, si diventa.
L'esperienza ti ha cambiato? E tu approfittane, ti sei evoluto.

Tranquillo, non è la prima volta, e la voglia è sempre lì. È che avevo già fatto il downshift con la Triumph, già il ritmo è tranquillo. È che ancora più tranquillo devo fare mettere la retro

26
Drive in / Re: ancora su strada?
« on: Dicembre 17, 2019, 03:37:16 pm »
Guidando a Milano da poco meno di 30anni, ho visto l'involuzione, e quando sono in giro, ho sempre molti occhi per capire tutta la situazione, ne ho schivate tante, questa era proprio imprevedibile, e menomale eravamo solo in due per strada!
Credo che le città e le libertà che ormai hanno gli automobilisti (se vedi quanti usano il cellulare, nonostante si siano inasprite le sanzioni) fanno sì che sia veramente Pericoloso...
Il mio problema rimane sempre il poco tempo, e solo usarla per andare al lavoro, è quel "zic" di respiro in una giornata... Oltre a essere conveniente per consumi e tempo.
Il problema è essere al tempo stesso nell'ambiente più pericoloso...
Avere una moto e usarla solo per il giretto nel weekend... Vuol dire accenderla un paio di volte all'anno...

27
Drive in / ancora su strada?
« on: Dicembre 17, 2019, 10:45:12 am »
Questo 2019 volge al temine, tirando le somme, ci sono cose positive, e cose molto negative. ora che sono fermo motociclisticamente parlando, faccio delle riflessioni.
Ho passato questi ultimi mesi, a pensare quale moto potesse esser la prossima, a inseguire annunci senza poter prenderli sul serio, finché non riparo la moto dopo l'incidente e posso eventualmente venderla o permutarla. Sogno la tutto fare, partecipo alle discussioni... ma poi mi dico: vale la pena usare la moto in strada? tutti i pericoli, le auto, l'asfalto indecente....
tra i ragionamenti c'è:
- la moto da passeggio, quella da 40 cv che anche se gli dai gas "in teoria" non stai esagerando
- solo escursionismo a breve raggio: arrivi in un punto tiro giù la moto da freeride e trotterello
- resuscitare il galletto del papi e girare in modalità contemplazione
- fare un bel corso di flat-track, di trial o altro e poi fare il criceto in qualche percorso autorizzato
- riprendere una moto valida e non pensarci troppo, ma cercando di moderare di MOLTO il polso destro...

il tutto naturalmente al netto di riprendere le funzionalità in maniera decente.

il trial è abbastanza vicino, 25km
il cross, lo vedo troppo per iniziare ora è anche più vicino
il flat-track è 36km
 
voi siete tranquilli ad andare per strada con tutti gli scemi in giro?

28
Drive in / Moto volante
« on: Dicembre 16, 2019, 02:38:20 pm »
E intanto.... Se avesse su un paio di lanciarazzi, ci farei un pensierino....
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2774537779292160&id=703947916351167

29
Presentazioni / Re: Mi presento
« on: Dicembre 16, 2019, 12:10:17 pm »
È vero,con la Tride mi sono divertito parecchio dopo aver sistemato le mille magagne,come dici tu,però quando dovevo metterci le mani mi veniva il mal di pancia(Per esempio dover essere in due per montare forzatamente il telaietto posteriore🤬)

sarà che in non faccio manutenzione fai da te, vedo comunque la qualità "da battaglia" però è la moto giusta, il punto di giunzione tra molte discipline, e nel contempo è addirittura biposto, questo particolare me l'ha fatta scegliere.... anche se è un controsenso... per me è valido

30
Enduro stradali / Re: Ma che strano....
« on: Dicembre 16, 2019, 12:06:42 pm »
Fondamentalmente sono anche io pessimista ma semplicemente perché conosco gli uomini e quindi hanno se ce ne sono tanti di buona volontà ce sono anche parecchi che vivono alle spalle del prossimo e non sono persone di animo positivo e sono più che sufficienti a distruggere quanto gli altri creano.

Anche se internet ha dato voce ad una infinità di idioti anonimi per contro ha creato la democrazia della informazione compresa la declinazione della malainformazione.
Quindi una minima base di ottimismo possiamo anche mettercela.
Sotto il profilo della intelligenza artificiale penso che nel medio termine vivremo dei cambiamenti epocali visto le soluzioni che cominciano a fare capolino sul mercato, inoltre il 5G darà una ulteriore spinta.
Come sempre il progresso dipende da chi e come lo gestisce, porterà grandi migliorie specialmente sui lavori ripetitivi per contro è ancora difficile sapere che impatto avrà in ambito sociale e culturale.
Purtroppo le rivoluzioni antropologiche causano sempre impatti rilevanti.
Comunque ritorno col pensiero alla prima riga che ho scritto.
Prova ne sia il congresso sul clima che si è appena concluso in Spagna con un nulla di fatto, faremo qualcosa quando sarà troppo tardi.
Poi cazzarola come posso essere ottimista se sono tre mesi che non tocco una moto  :73: sm444 sm444

a chi lo dici! quest'anno è stato  veramente pesante, meno male ha portato anche qualcosa di buono, ma da settembre in poi...
per l'intelligenza artificiale, vedo nl lavoro di mia moglie, la traduzione, uno dei primi segnali di pericolo, pensate solo alla machine translation di google che sta sempre più migliorando, o alla sbobinatura di file audio....
qui si vedono enormi progressi, girano tanti video di soldati robot, forse in quello non sacrificare persone... ma costeranno troppo! le vite umane sono anche quelle livellate molto verso il basso.
parlando con varie persone del mio incidente, ne ho sentite di tutti i colori, basti pensare agli atleti o motociclisti che poche settimane dopo gli incidenti sono di nuovo in sella e "riparati" come si deve, mentre invece i "normali" sono curati come capita...
un mio collega ha fatto un'operazione da privato, grazie al fondo sanitario aziendale, ed è stato trattato con molto riguardo in tempi brevi, altrimenti avrebbe dovuto o aspettare e rischiare, o spendere più di 30,000€
poi vedi che anche la chiesa dalla sua, con tutti i difetti, sta cercando di mandare dei segnali, da noi hanno riportato un articolo:

https://www.corriere.it/alessandro-d-avenia-ultimo-banco/19_dicembre_09/2540-dc-19cb1f44-19d0-11ea-b52c-4b88648fa942.shtml?refresh_ce

«Ibambini cresceranno con ciò che gli psicologi usavano chiamare un odio “istintivo” dei libri e dei fiori. Staranno lontani dai libri e dalla natura per tutta la vita». Aldous Huxley immaginava così i metodi educativi del Mondo Nuovo nel suo omonimo libro del 1932. Siamo nel 2540 d.C. e la famiglia non esiste più (porta solo sofferenza, spreco di tempo e forze); i bambini non vengono più procreati (le parole padre/madre sono insulti, non esiste più il parto, ognuno inventa il suo nome e cognome): gli embrioni sono prodotti da gameti selezionati e congelati, poi coltivati in incubatrici a rilascio di ossigeno differenziato (determinante per lo sviluppo del cervello) in base al tipo di individuo da produrre per la rigida gerarchia di ruoli sociali da ricoprire. Si è solo individui. Quando i bambini cominciano a gattonare vengono introdotti in stanze piene di rose e libri colorati, ma non appena li toccano sono investiti da scariche elettriche e acutissimi allarmi. E perché indurli all’odio istintivo di libri e fiori? Perché chi guida il Mondo Nuovo sa che per rimanere al potere deve garantire a tutti una costante felicità ed eliminare ogni ostacolo alla soddisfazione continua. Natura e libri sono perdite di tempo, fonte di inutili domande sul senso della vita: i piccoli non sfoglieranno (in italiano abbiamo il privilegio di un unico verbo per pagine e petali) mai più né rose né libri.

I recenti risultati dei test Ocse-Pisa, che hanno valutato le competenze di lettura di studenti di 80 Paesi, dicono che i nostri quindicenni faticano a comprendere un testo. I toni allarmistici di questi giorni, incolpando la scuola, non centrano il versante politico di un problema noto da almeno 40 anni. Che quasi l’80% dei ragazzi raggiunga solo il livello minimo richiesto per la comprensione di un testo è un risultato più o meno stabile da tempo. Siamo in «stagnazione culturale» (e quindi economica) da anni ma l’agenda politica sulla scuola non reagisce né cambia: la formazione incide poco sulle situazioni socio-culturali svantaggiate e conferma i divari di partenza. Peggiori sono i risultati degli adulti (Ocse-Piaac), tra i quali solo il 50% raggiunge il livello minimo: i ragazzi sono solo il nostro riflesso. L’intuizione di Huxley è attuale: la faticosa «presa» sulla realtà (osservazione della natura, riflessione sui libri) è l’unica resistenza alla dittatura del piacere apparente, il tutto-subito-e-facile a cui educhiamo «istintivamente» i giovani. La ricerca di sensazioni sostituisce la ricerca di senso: i libri hanno pagine impegnative, le rose hanno le spine, i cellulari no. E che cosa regaliamo a un bambino di 10 anni? Quanti libri ci sono in classe, a casa, sul comodino? Quanto tempo dedichiamo a osservare la natura e quanto lo schermo? La scuola fa amare la lettura a chi non sa cosa sia? Perché non inserire, lo dico da anni, almeno un’ora settimanale di lettura ben fatta?

Nel 1941 Terezin, cittadina vicino Praga, fu trasformata dai nazisti per metà in ghetto per metà in campo di concentramento, e ribattezzata Theresienstadt. Un sopravvissuto, lo psichiatra Viktor Frankl, che lì perse il padre, racconta che venne annunciato il rastrellamento casa per casa dei giovani, se non si fossero consegnati l’indomani. Al mattino i ragazzi si presentarono, ma la libreria di Terezin era stata svuotata: nottetempo avevano preso un paio di libri a testa, per metterli nel solo bagaglio concesso. Le parole di uno scrittore, un filosofo, uno scienziato... erano per quei giovani beni di prima necessità: questione di sopravvivenza. Nella stessa nazione, a inizio secolo, è stata approvata una legge per ridurre l’inquinamento luminoso notturno e restituire il cielo stellato ai cittadini: luci schermate da una certa ora. Il cielo stellato è in estinzione: un terzo della popolazione mondiale non vede più la Via Lattea, un europeo su due scorge una manciata di stelle delle tremila visibili a occhio nudo (l’Italia è tra i Paesi con il maggiore inquinamento luminoso). La decisione politica mirava a strappare la notte al consumismo esasperato e restituire la gioia quotidiana del cielo stellato a persone di tutte le condizioni sociali. I due esempi mostrano che da natura (osservazione) e cultura (riflessione) dipende la presa sulla realtà, senza la quale si è prigionieri dell’illusione consumistica secondo cui per essere felici bisogna comprare anziché comprendere, godere anziché gioire, arraffare anziché impegnarsi... salvo poi scoprirsi sempre insoddisfatti. Infatti nel Mondo Nuovo di Huxley per eliminare questo inevitabile disagio dell’anima c’è il soma, droga distribuita gratuitamente dallo Stato sin dall’infanzia e vaporizzata nell’aria nei momenti di crisi e disordine sociale. Non credo sia un caso che da noi il consumo di droga sia in crescita. Il 2540 è ora e fare «resistenza», in casa e in classe, significa dare rose e libri, a cominciare da questo Natale.

in più sembra che questo autore (che non conosco) ne abbia dette un bel po' di cose intelligenti:

https://www.frasicelebri.it/frasi-di/aldous-leonard-huxley/

Pages: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 »