Author Topic: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R  (Read 34705 times)

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1657
    • View Profile
Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« on: Ottobre 19, 2014, 04:43:07 pm »



















Bisogna sempre prendere spunto da quelli più bravi….e così provo a emulare gli esperti tester che formano la colonna portante di questo forum di matti… sm444

Quindi mi cimento in una prova su strada (asfaltata e più o meno di città) con la nuova motoretta…. :93:

Visto che di dual si tratta, diciamo che questa è la prima puntata, cioè quella relativa alle considerazioni del comportamento della wr-r su asfalto. Poi vedrò di scegliere un bel posticino per la prova in off  sm97.

Impressioni sul walk-around (che sarebbe il modo di dire yankee su come ti sembra la moto girandogli intorno):

in effetti è abbastanza altina, così come me l’hanno consegnata misura precisamente 93.5cm di altezza da terra del punto più basso della seduta (sulla scheda dicono 93cm).
Provando a spostarla da ferma si nota che l’angolo di sterzo è buono ma non esattamente ‘da bicicletta’ (la Tricker lo aveva decisamente più alto), comunque la moto è abbastanza leggera anche da ferma a motore spento. Salendoci sopra il mono cede leggermente come ovvio e mi permette di toccare con le punte, diciamo con buona parte dell’avampiede. In ogni caso da fermi coi piedi a terra si è in una posizione un po’ precaria, sicuramente con un aggiustamento del precarico del mono si dovrebbe già guadagnare qualcosa; ma dove certamente sarà da intervenire è la sella: è bella stretta nella zona dove serve e questo è bene ma è anche dannatamente dura. Ho già visto che esiste una sella after-market che oltre ad essere molto più confortevole è anche più bassa e dovrebbe risolvere il problema altezza.
Le finiture in generale appaiono ben curate, in stile Yamaha per quanto conosco io, anche se alcune componenti non sono il top e si vedono riutilizzati su numerosi modelli (per esempio i comandi elettrici sono gli stessi da quasi dieci anni). La strumentazione digitale è piccolina, incluse le spie veramente minuscole ma c’è tutto quel che serve (due contaKm parziali + uno che parte appena si raggiunge la riserva di carburante e il classico orologio). L’impugnatura e la posizione delle braccia sul manubrio è ottima, ed essendo abituato al manubrio dell’XT500 questo mi sembra minuscolo.
L’avviamento elettrico (wow che lusso!) fa prendere vita al mono abbastanza sommessamente (il rumore dello scarico al minimo è veramente dimesso, era più rotondo quello del vecchio 4t ad aria).

Pronti via…..la moto in moto:

il cambio è preciso e silenzioso, non si sentono i ‘cataclang-clang’ del bmw, né ci vuole una pedata per inserire le marce come sulla vecchia XT. La posizione di guida seduti è ok ma….si scopre subito una cosa: questa moto va guidata in piedi. Almeno, per me che non arrivo al metro e 75, la famosa triangolazione pedane, ginocchia manubrio è praticamente perfetta: non si fa fatica con le braccia e non si è piegati di vita e la moto inizia a trasmettere subito quella sensazione di leggerezza e agilità che poi in fuoristrada dovrebbe dare i suoi frutti.
Qui al contempo iniziano una serie di valutazioni (sia in positivo che in negativo) che sono molto influenzate dalla mia abitudine a viaggiare su una moto d’epoca come la mia XT500.
Ad esempio, per quanto riguarda le sospensioni mi sembra di spostarmi su un hovercraft, in città si sguscia via nel traffico e, nonostante la sella dura, le buche e le strade sconnesse del centro non si sentono più. I freni sono dimensionati alla potenza della moto e finalmente si ha la sensazione di frenare e non solo ‘rallentare’ quando si pinza la leva del freno anteriore (mi piace il fatto comunque che non blocchi troppo perché non ci sono abituato… :hehe:). Per quanto riguarda le impressioni sul motore premetto che essendo in rodaggio pieno ci sono andato veramente coi piedi di piombo o col braccino di velluto se preferite, però sono costretto ad ammettere che le impressioni di Titto non erano del tutto sbagliate: la prima impressione è che la curva del motore sia un po’ piatta e quando si apre il gas non si sente un immediata risposta alla ruota. Insomma forse era un po’ di tempo che non salivo su una piccola cilindrata e in più io ho una corona con tre denti di più dello standard sulla mia XT (che la rende bella pronta) ma lì per lì mi aspettavo un po’ più di strappo all’apertura del gas in seconda o terza marcia, invece la piccola wr non impressiona per la castagna. Magari io ho fatto calare un po’ troppo spesso i giri e ovviamente un mono come questo va tenuto sempre bello allegro altrimenti se cerchi di riprendere con le marce alte è chiaro che non puoi aspettarti chissà che.
Comunque magari più avanti quando potrò spremerla un po’ di più si vedrà meglio.
La cosa che mi ha rincuorato molto è che per l’uso stradale l’altezza non mi crea assolutamente nessun problema: ai semafori si tocca già in modo più che sufficiente con l’assetto di fabbrica e la moto è abbastanza leggera da poter indietreggiare da fermo per parcheggiarla anche se ci si trova in salita; ‘zampettando’ con le punte senza fatica. Penso che riducendo un paio di centimetri l’altezza sarà perfetta anche per l’off.
Insomma il gusto di una moto agile e leggera per le strade extraurbane e urbane è stato ritrovato, ora aspetto di vedere come mi troverò fuori strada dopo anni di ferri vecchi con tamburo avanti e dietro e sospensioni da anni 80.
……e soprattutto con la possibilità di premere un pulsante quando occorre farla ripartire.

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 28993
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #1 on: Ottobre 19, 2014, 04:50:41 pm »
Complimenti per le tue prime impressioni di guida  smbrv , ma la cosa che mi preme di piu' dirti e' quella di rancare via quella specie di portagerani in lamierino e plastica che funge da reggitarga e' un vero aborto estetico ed e' perfino pericoloso in fuoristrada....Se non lo togli glielo dico a Sgarbi che te lo fa' abbattare come ecomostro..... sm444

Beta X 300 Cross Trainer
Ktm Super Duke 1290 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29118
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #2 on: Ottobre 19, 2014, 05:15:08 pm »
Ma infatti! Pochi euro di Ufoplast e la cosa torna umana  :93:

Dai torna a cambiarti che vogliamo leggere l'esperienza in off.  sm442
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 6986
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #3 on: Ottobre 19, 2014, 05:15:12 pm »
Complimenti Beppe!!
Caspita, come prima prova sei gia' al top!
E' cosi' che deve essere il nostro forum : un apporto di tutti per avere un pluralita' di prove e giudizi.
 sm08
Adesso aspettiamo la seconda puntata, la prova in off.
Africa Twin CRF 1000 L - CRF 250 L - Vertigo Vertical R

Offline ario

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 775
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #4 on: Ottobre 19, 2014, 06:33:56 pm »
.. Inanzitutto..Bravo Beppe..!!! complimenti per la nuova..motina..   sm419 sm413
E grazie per aver voluto condividere con noi..il lieto evento..   smbrv smbrv

Poi..visto che in questa gabbia di matti  :72:  vige il detto.. "farsi sempre i fatti propri.."   :mm:
.. le mie considerazioni personali..  :siga:
1) la sella..aspetta a cambiarla... un po' con l'uso si ammorbidirà.. e poi..se vuoi fare il cinghialotto in off..una sella duretta..io la preferisco..  :72:
2) con i soldi risparmiati... hanno ragione Valchi ed Alex..  :67: ranza via .. senza rimorsi..  :96:  l'accrocchio portatarga.. e mettine uno... Vero..  sm409
3) nella foto sul davanti..si vedono due bei forellini già pronti per un bel paracoppa..( alluminio... meglio..) così..ti togli ogni timore fin da subito..  :57:

P.S. ..cosa fai lì..seduto al PC..???? ..Via..stivali.. casco..e sentiero... di corsa !!!!  :96: :96: che stiamo aspettando..la seconda parte del test..  sm08
 sm400
BMW R100 GS PD 92..... IL LITRO
HUSABERG FE 550 06.... IL MEZZO LITRO
SHERCO 290 02............ IL QUARTINO

kappa

  • Guest
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #5 on: Ottobre 19, 2014, 07:09:23 pm »
Bravissimo Giuseppe, bella moto.  :OK:

Sul portatarga concordo con gli altri, non si può guardare  sm409
ed oltretutto in fuoristrada sarebbe destinato a soccombere, mettilo in uno scatolone assieme
alle pedane del passeggero ed alle altre cinfrusaglie e sostituiscilo con uno come questo, nella
mia è stata la prima modifica che ho fatto, assieme a delle pedane serie, anche le tue a vedere le foto mi sembrano un pò striminzite per una guida in piedi veramente comoda.


Offline Titto

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 557
  • tra Roma e Viterbo
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #6 on: Ottobre 19, 2014, 07:46:13 pm »
Non ho parlato bene della WRR di mia moglie, ma sul portatarga non ho nulla da ridire: non si spezza neanche a badilate.
Fabrizio "Titto" Brizi
Suzuki Dr 650 se '96

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1657
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #7 on: Ottobre 19, 2014, 07:50:39 pm »
 sm444 sm444 sm444 sm444.....ci avrei giurato che il portatarga vi avrebbe shoccato...ho fatto apposta qualche foto in più del codino x vedere quanti pomodori mi tiravate  :57:

vabbé provvederò ma vorrei trovarne uno che sia decente senza dover togliere anche il fanale di serie.

invece son contento che le altre parti che avevo in mente di cambiare sono in pratica quelle da voi segnalate: pedane e quegli pseudo-paramotori in plastica senza senso. Ne ho visto uno della Flatland fatto x questo modello che mi sembra abbastanza leggero ma solido.

Comunque grazie x l'incoraggiamento....in settimana vedo se riesco a portarla sul monte.... :67:

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 6699
  • ????
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #8 on: Ottobre 19, 2014, 09:37:38 pm »
Io:
Metterei paramotore e pedanine e stop
la cosa che mi lascia un pò perplesso,  non ha il kick sterter, oltre al bottoncino?
il carter sinistro credevo avesse il coperchio smussato solo sulla scorpa per i problemi della leva del cambio.
Anche sulla tua la leva è lì vicina?

Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1657
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #9 on: Ottobre 19, 2014, 10:10:49 pm »
Io:
Metterei paramotore e pedanine e stop
la cosa che mi lascia un pò perplesso,  non ha il kick sterter, oltre al bottoncino?
il carter sinistro credevo avesse il coperchio smussato solo sulla scorpa per i problemi della leva del cambio.
Anche sulla tua la leva è lì vicina?

niente kickstarter qui.


Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29118
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #11 on: Ottobre 20, 2014, 11:20:19 am »
Bello questo!
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline ario

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 775
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #12 on: Ottobre 20, 2014, 11:23:53 am »
molto..
.. ma..non è un pelino... caruccio..???  sm414
 sm400
BMW R100 GS PD 92..... IL LITRO
HUSABERG FE 550 06.... IL MEZZO LITRO
SHERCO 290 02............ IL QUARTINO

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29118
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #13 on: Ottobre 20, 2014, 11:56:31 am »
Non è di plastica, ma di acciaio e alluminio  :OK:
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1657
    • View Profile
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Reply #14 on: Ottobre 20, 2014, 01:18:54 pm »
solo perché si chiama Yoshimura me lo prenderei.... sm444

però bisogna vedere se va bene pure per targhe nostrane, perché quelle americane sono piùpiccoline e rettangolari.