Author Topic: Tricolore Made in Japan  (Read 2587 times)

kappa

  • Guest
Re: Tricolore Made in Japan
« Reply #15 on: Giugno 19, 2015, 04:20:48 pm »
E' difficile rispondere, generalmente un giro in moto è tanto soddisfacente quanto vario, quindi si possono incontrare vari tipologie di terreno.
Il giro che abbiamo fatto con Fabrizio, tranne un paio di passaggi, poteva essere affrontato con moto quasi stradali, però ci sono appunto quei 2 passaggi che se magari bagnati potrebbero mettere in difficoltà un
mezzo molto pesante, quindi più che sulle gomme direi che per girare in tranquillità ed avere la possibilità di
improvvisare il percorso al momento, servono delle moto abbastanza leggere.
Io al momento ho delle gomme 50/50 anche un po' consunte ma solitamente preferisco girare con gomme da enduro, anche su strade bianche e facili, perché se magari adocchio un passaggio nuovo o una mulattiera invitante, posso avventurarmi ed esplorare con più tranquillità.
Poi è chiaro che se ci sono degli ospiti si organizza un percorso in base alle possibilità ed alle gomme dell'ultimo.

m@rco86

  • Guest
Re: Tricolore Made in Japan
« Reply #16 on: Giugno 22, 2015, 08:27:02 am »
VERDE BIANCO e ROSSO, non il contrario  :333:
Di regola sì, ma dipende da che lato la guardi  sm444
in assenza di un asta, la convenzione vuole si rappresenti verde, bianco, rosso.....fatta cosi è più simile al costa d'avorio (dovrebbe solo essere un po + sbiadita hahahaha)

Offline franz58

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 453
    • View Profile
Re: Tricolore Made in Japan
« Reply #17 on: Giugno 22, 2015, 03:28:50 pm »
Basta ruotare la foto al contrario,         .....però esce la benzina dai serbatoi!
Transalp XLV650 2003 "pian"
Suzuki DR 350 SE 1999 "pi pian"
Yamaha XT 350 1986 (storica) "ancùra pi'pian"

kappa

  • Guest
Re: Tricolore Made in Japan
« Reply #18 on: Giugno 23, 2015, 10:22:31 am »
La Costa D'Avorio non mi dispiace.  :OK: