Author Topic: Olio e ruvidità cambio  (Read 4143 times)

Offline gianga

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2110
    • View Profile
Olio e ruvidità cambio
« on: Gennaio 21, 2018, 04:17:31 pm »
Volevo un vostro parere, ho cambiato l'olio alla DR e ho l'impressione che il cambio sia diventato "ruvido" come sensibilità al pedale. Non ho modificato viscosità rispetto al precedente, sempre 10w40 sintetico. Prima era Bardhal adesso Motul...mi sembra strano ma l'impressione e' che il cambio non abbia gradito il...cambio!
Secondo voi ha senso questo o le cause sono da cercarsi altrove? Ammesso che ci sia un problema, e' inverno fa freddo e magari la viscosità ne risente... :SAD:

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 3195
  • Pordenone - FVG
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #1 on: Gennaio 21, 2018, 05:36:42 pm »
Volevo un vostro parere, ho cambiato l'olio alla DR e ho l'impressione che il cambio sia diventato "ruvido" come sensibilità al pedale. Non ho modificato viscosità rispetto al precedente, sempre 10w40 sintetico. Prima era Bardhal adesso Motul...mi sembra strano ma l'impressione e' che il cambio non abbia gradito il...cambio!
Secondo voi ha senso questo o le cause sono da cercarsi altrove? Ammesso che ci sia un problema, e' inverno fa freddo e magari la viscosità ne risente... :SAD:
sicuramente col freddo il carter ci mette più tempo ad andare in temperatura e la frizione trascina di più ed il cambio è più ruvido,
però il cambio della mia KLE gradisce molto di più il bardahl che il castrol, il motul non l'ho provato....
moto varie.....

Offline gianga

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2110
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #2 on: Gennaio 21, 2018, 06:51:57 pm »
Ripensandoci al cambio olio ho tolto il paramotore in plastica della Acerbis che probabilmente ha pure un effetto isolante e contribuisce a tenere il carter più caldo. Provo a rimetterlo, vediamo che succede...

Offline motaldo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 572
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #3 on: Gennaio 22, 2018, 08:02:34 am »
A volte mi è capitato  di sentire differenze anche notevoli cambiando marca di olio......di solito la sensazione dura la prima mezz'ora,
se la sensazione spiacevole persiste ritorno all'olio precedente.

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7005
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #4 on: Gennaio 22, 2018, 08:43:21 am »
Rispetto al Motul mi sono trovato molto meglio con il BARDAHL XTC C60 10W40
Africa Twin CRF 1000 L - CRF 250 L - Vertigo Vertical R

Offline bibo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2709
  • Bello e Bannato
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #5 on: Gennaio 22, 2018, 05:34:00 pm »
Mi è capitato spesso di trovare differenze di sensazioni e "ruvidità" d'innesto al variare dell'olio usato. E la cosa "strana" è che magari ho sensazione opposte in base alla moto. Ade esempio, sul 640 mi trovo meglio con il 10-60 motorex rispetto all'equivalente Moytule, e su 690 viceversa. Sul Transalp niente rende il cambio "super-slick" come il Motul 5100 10w40 o 15w50. Tra le altre cose, con il Motul 5100 15w50 ci sono andato dall'Italia fino in Nepal, quasi 15000 km, senza cambiare olio e rabboccando praticamente per poco più di mezzo litro in totale.

Insomma, sentire la differenza sulla ruvidità d'innesto in base all'olio ci sta, è normale.

Ciao!

Bibo



In ordine di apparizione: TA600+K640AdV+K690E+TRide290+2*(Alp200)+Freeride250F

Offline gianga

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2110
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #6 on: Aprile 20, 2018, 08:06:14 am »
Ho rimesso il paramotore per quella pippa di cui sopra e non è cambiato niente...
Invece ho messo un olio 15w50 semisintetico economico per vedere se una maggiore viscosità cambiasse qualcosa, ed in effetti pare vada meglio.
Ci sono oli ancora più viscosi a caldo e fluidi a freddo (10W60), es Motul 7100, Bardhal XTS C60...che dite?

Il problema secondo voi dove sta? Io più che nel meccanismo del cambio penso stia nella frizione e nel fatto che un olio meno viscoso venga "espulso" più facilmente dai dischi con il risultato di consentire un certo trascinamento e quindi causare il malfunzionamento del cambio.
Le volte che ho smontato i dischi della frizione della EVO (che solitamente tendono un pò ad incollarsi e a trascinare), appena rimontati dopo averli lubrificati uno a uno manualmente, mostravano un funzionamento perfetto con stacco netto, nessun trascinamento e cambio morbidissimo. Il tutto per i primi 10 minuti di funzionamento...forse giusto il tempo di espellere l'olio :SAD:

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 3195
  • Pordenone - FVG
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #7 on: Aprile 20, 2018, 08:45:49 am »
dipende da quale temperatura raggiunge l'olio e da quando va meglio o peggio...
di solito si cala il valore minimo per migliorare a freddo e si sceglie il valore max in base alla temperatura a caldo ....
moto varie.....

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29129
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #8 on: Aprile 20, 2018, 03:26:23 pm »
La riprova che non esiste un olio universale, ogni moto ha le sue preferenze.
La sostanziale differenza la fanno, a parità di specifiche, le additivazioni.
Ad esempio, un olio può risultare perfetto per detergenza e raffreddamento ma fa slittare la frizione (spesso è il caso dell'XTC60 su motori evoluti) oppure non ha lunga durata nella morbidezza degli innesti (segno che perde rapidamente la capacità di depositare un film lubrificante adeguato o almeno omogeneo). Oppure scurisce presto (e quindi o lava molto oppure regge male le temperature particolari di quel motore).
Il compromesso migliore per tutte le moto su cui l'ho voluto provare, finora, è stato l'ENI racing 10W-50 o 60.
ma non significa che è andato alla perfezione su tutte,vuol solo dire che ha mantenuto elevato il livello di performance specifica in tutto l'arco di chilometraggio prima della sostituzione, garantendo in tutti i comparti una resa soddisfacente.
Ma magari l'ho provato sempre su motori che girano in un certo modo, e comunque con gradazione SAE superiore a quella di motori che bevono tranquillamente il 10-40.
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline gianga

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2110
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #9 on: Maggio 30, 2018, 06:28:17 am »
Poi e' incredibile, adesso dopo circa 2000 km di uso di quest'olio semisintetico, durante i quali il cambio ha funzionato molto bene, comincio a sentire di nuovo i sintomi di ruvidità di cui sopra, qualche impuntamento in scalata...possibile che l'olio abbia già perso le qualità originarie? :tim:

Offline gianga

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2110
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #10 on: Luglio 25, 2018, 12:24:21 am »
Nuovo cambio olio, Bardahl XTS C60 10w60, cambio liscio come...l'olio  :baci:

Offline bibo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2709
  • Bello e Bannato
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #11 on: Luglio 25, 2018, 01:21:07 pm »
Giusto per aggiungere una riflessione. Gireando più o meno regolarmente con 54 moto diverse ho deciso di allinearmi "verso l'alto" con l'olio.
Altrimenti tenere un 10w40 per le Alpett,e un 10-50 per la K640 e il 10-60 per K690 e Freeride finiva sempre che mi mancava l'olio che mi serviva quando mi serviva.
Ho quindi cominciato a mettere il Motul 7100 (100% sintetico) 10w60 su tutte le moto, con risultati strani.

Sul 640 come se niente fosse, olio perfetto, zero consumo, cambio perfetto, sostituzione a 5000 km.
Sul 690 lo usavo da anni e... come sopra, con il fatto però che spesso il cambio lo faccio prima dei 5000 km, perche se faccio un viaggio africano parto sempre con olio e filtri nuovi, e quindi spesso sostituisco l'olio ben prima dei 5000 km previsti.

Quest'anno ho messo il 7100 10w60 anche sulle Alp 200. Ebbene, dopo nemmeno 2000 km (il viaggio di questa estate) gli innesti del cambio sono decisamente peggiorati, la sensazione è di innesti "a secco", meno fluidi e morbidi. Sulle stessa moto nei più o meno 4000 km di Pamir l'olio sempre Moutl ma SEMIsintetico, il  5100 10w50 non non aveva perso caratteristiche.

L'unica spiegazione che riesco a darmi è che il 7100, per qualche motivo, non regga le "scaldate" di un motore raffreddato ad aria, e vi posso garantire che quest'anno in Albania le Alpette le abbiamo strapazzate, compreso una traccia "mulattrierosa" rovinatissima  in cui per 50 km abbiamo messo paraticamente solo prima e seconda.

Ciao!

Bibo
In ordine di apparizione: TA600+K640AdV+K690E+TRide290+2*(Alp200)+Freeride250F

Offline gianga

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2110
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #12 on: Luglio 26, 2018, 09:50:15 am »
Per me è sbalorditiva la differenza di comportamento del cambio tra un olio e l'altro...sempre olio e'!?! Quello che ho notato e' il comportamento della frizione che con questo olio stacca in maniera nettissima, quindi comportamento del cambio direttamente connesso a quello della frizione. In situazioni che hai trovato con la Alp, probabilmente hai fatto fuori l'olio a sfrizionate con conseguente malfunzionamento del cambio.
Nota sui prodotti Bardahl, un amico che lavora nel settore analisi petrolifere, additivi etc. mi ha confermato, senza riferirsi a un prodotto particolare, che sono forse i migliori...dal canto mio, la mia casistica me lo conferma.

Offline bibo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2709
  • Bello e Bannato
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #13 on: Luglio 26, 2018, 10:59:02 am »
.. probabilmente hai fatto fuori l'olio a sfrizionate con conseguente malfunzionamento del cambio.

Assolutamente no. Non solo no  abbiamo mai sfrizionato, ma con il motore della Alp 200 sfrizionare non serve a nulla. Motore vechio stile, tanto volano, curva di coppia abbastanza piatta, da tutto (poco) e subito, non è che ad alti regimi tiri fuori qualcosa di meglio. Se percaso non ce la fa a salire non hai altra possibilità che scalare una marcia.

Continuo a pensare che questi olii fighi sintetici per alte prestazioni, siano pensati per forti sollecitazioni meccaniche (alti giri, alte pressioni) ma in situazioni di temperature ben controllate tipiche dei motori raffreddati ad acqua.
Condizioni di controllo temperatura che non sussistono nei motori raffreddati ad aria.

Comunque per prova proverò a cambiare con il Bardhal stessa gradazione e vediamo come si comporta nel tempo.

Ciao!

Bibo
In ordine di apparizione: TA600+K640AdV+K690E+TRide290+2*(Alp200)+Freeride250F

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7781
    • View Profile
Re: Olio e ruvidità cambio
« Reply #14 on: Luglio 26, 2018, 01:11:30 pm »
I motori Suzuki con raffreddamento aria/ olio li ho sempre trovati rognosi per quanto riguarda l' olio , con certe marche zero problemi con altre anche costose consumavano più olio . Alla fine mi ricordo che con un Agip avevo trovato la quadra ( non ricordo però che tipo) . Da quel punto di vista  i motori Honda , escluso i TA 600 / 650 che con molta autostrada l' olio se lo bevevano, li ho trovati meno schizzinosi.
Suzuki V-Strom 650
Beta Evo 300