Author Topic: Gran Premio della Malesia  (Read 827 times)

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29048
    • View Profile
Gran Premio della Malesia
« on: Novembre 04, 2018, 06:06:29 pm »
Poteva essere la sfida del secolo, oppure la vittoria di Valentino dopo piu' di ventidue Gp di astinenza e, invece, no, e' finita con una caduta incruenta a bassa velocita' con la perdita del posteriore da parte del fenomeno di Tavullia, in ogni caso e' stato bello rivederlo in testa per quasi tutto il Gp, mentre oggi le Ducati, probabilmente a causa delle temperatura dell'asfalto, non si sono proprio viste nelle prime posizioni, un bravo alla Suzuki ed a Rins nuovamente sul podio. La morale e' che quelle gomme ti mollano all'improvviso e se non sei in grado di salvare la chiusura dello sterzo come soltanto Marc Marquez e' in grado di fare, non c'e' scampo e si cade.... :V:

Beta X 300 Cross Trainer
Ktm Super Duke 1290 R

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7788
    • View Profile
Re: Gran Premio della Malesia
« Reply #1 on: Novembre 04, 2018, 06:28:00 pm »
Almeno per lui una vittoria questo anno ci stava , dai.  Mi ha fatto sorridere il fatto che Iannone è caduto perchè ha frenato di colpo quando la moto di Marquez ha sbacchettato , vedi alle volte stare sempre in scia oltre che nelle prove............ :arar:
bellissimi i commenti di Meda sul Zarcò che amministra il consumo della gomma alla Francese (ca va sans dire   :sig:) e la potenza del motore della Suzuki di Rins che alla gara precedente invece era un chiodo e avanti così per tutta la gara .  Vinales ha sbagliato la partenza ,Pedrosa un buon 5°  posto ci stava . Le Ducati hanno arrancato e vedere Bautista davanti a Petrucci fa pensare , anche se un  buon finale di stagione dice poco . Comunque Marquez  sm13
Suzuki V-Strom 650
Beta Evo 300

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29048
    • View Profile
Re: Gran Premio della Malesia
« Reply #2 on: Novembre 04, 2018, 06:38:52 pm »
La condotta di Rossi era un po' troppo estrema, impossibile salvaguardare le gomme per la fine della gara, e' anche vero che oramai i giochi sono fatti e ci ha voluto provare, anche gli altri avevano le gomme alla frutta per via del caldo, io avrei detto che vinceva una Ducati, ed invece sono state le piu' penalizzate dalle alte temperature, l'unico che avrebbe potuto fare arrivare una Ducati sul podio in quelle condizioni e' stao Lorenzo, ma non credo che abbia piu' voglia di salire su una moto che ha cercato di ammazzarlo.... :omo:

Beta X 300 Cross Trainer
Ktm Super Duke 1290 R