Author Topic: Ma una categoria che si definisce"Mondiale prototipi", perche' regolamentarla?  (Read 1118 times)

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29500
    • View Profile
Siamo all'assurdo, un Campionato Mondiale che si definisce "Mondiale prototipi", perche' dovrebbe avere delle regole? Le uniche regole dovrebbero essere quelle di avere due ruote e poi fate quello che volete, mentre invece si assiste a continui cambiamenti, negli anni cinquanta nel mondiale velocita', si potevano vedere nella categoria 50 cc. motori a tre o piu' cilindri con sedici marce, dei 125 a sei cilindri, nella 500 ci fu' il debutto della MotoGuzzi a otto cilindri, si vedevano ogni tipo di carenture, tra cui quella cosiddetta a "campana", dopodiche' a qualcuno quello non stette piu' bene e si iniziarono le limitazioni, i 50 cc.  dovettero essere soltanto piu' monocilindrici, le 125 a due cilindri, nella 500 soltanto piu' il frazionamento a cinque cilindri, poi la Honda costrinse la Federazione Internazionale a vietare i motori a due tempi, poi la mille quattro tempi venne vietata per una fantomatica "pericolosita'" e si torno' alle ottocento cc., con cui la Ducati conquisto' il suo unico Mondiale, dopodiche', il frazionamento per la MotoGp fu solo piu' a quattro cilindri e si tporno alle mille di cilindrata, e se si pensa che si parlava di "contenere i costi", tutti questi continui cambiamenti servirono solo, esclusivamente ad aumentarli a dismisura.
Anche nel motociclismo si sta' facendo degenerare il tutto, come in F1 dove le gare vengono quasi decise a tavolino, in una farragine di limitazioni ed imposizioni regolamentari fuori da ogni logica di buon senso, adesso la casa giapponese che dispone del bello e del cattivo tempo "regolamentare" ha deciso che la Ducati da' fastidio con le sue sperimentazioni ed interpretazioni del regolamento in merito agli spoiler e deflettori che tanto sono cari alla casa di Borgo Panigale...Se fosse veramente un Mondiale Prototipi le uniche limitazioni dovrebbero essere quelle di avere "soltanto" due ruote e poi....fate quello che volete... :tris:
« Last Edit: Marzo 14, 2019, 08:39:51 pm by Valchisun »

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29500
    • View Profile
Questo e' il deviatore incriminato:




Il reclamo e' stato fatto perche' lo si potrebbe usare soltanto in caso di gara bagnata perche' dovrebbe servire a deviare l'acqua dalla ruota posteriore, mentre pare che abbia una certa utilita' anche come deviatore di flusso d'aria sull'asciutto, la Yamaha e' stata l'unica squadra che non ha sporto reclamo perche'......lo utilizza anzhe lei sulle M1 ufficiali...

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29500
    • View Profile
Pare che la nuova delibera della Dorna, sara' il divieto di fare il bagno dopo avere fatto merenda...Quindi occhio! sm425

Ktm Super Duke 1290 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29300
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Che possa fungere da deviatore di flusso è palese, ma non certo per fare effetto spoiler, dal momento che presenta anche una feritoia sul labbro d'attacco. Direi che, semplicemente, convoglia aria calda direttamente sul pneumatico posteriore.
Quello Yamaha ha un effettivo compito di deviazione del flusso acqua dal momento che è fatto con una gronda che scarica a sinistra.
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29500
    • View Profile
Io ogni caso quello che e' accaduto a Bagnaia e' palese, e cioe' che se si rompe una delle alette poste sull'anteriore della carenatura, la moto diventa incontrollabile e rischi di ammazzarti.

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 8170
    • View Profile
Che possa fungere da deviatore di flusso è palese, ma non certo per fare effetto spoiler, dal momento che presenta anche una feritoia sul labbro d'attacco. Direi che, semplicemente, convoglia aria calda direttamente sul pneumatico posteriore.
Quello Yamaha ha un effettivo compito di deviazione del flusso acqua dal momento che è fatto con una gronda che scarica a sinistra.
Ma non dovrebbe portare aria fresca sulla gomma?
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29300
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile

Ma non dovrebbe portare aria fresca sulla gomma?

Ho detto "calda" perchè esce dalla carena motore. Ma è indubbio che abbia una temperatura inferiore a quella della gomma  :93:
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 8170
    • View Profile

Ma non dovrebbe portare aria fresca sulla gomma?

Ho detto "calda" perchè esce dalla carena motore. Ma è indubbio che abbia una temperatura inferiore a quella della gomma  :93:
Comunque non credo che sia per questo che la Ducati ha vinto. Tanto alla prossima vince.....  :sig:
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29500
    • View Profile
Sono favorevole alle innovazioni tecnologiche, ma occorre anche mettere in sicurezza i piloti, quelle appendici aerodinamiche in carbonio sono troppo esposte ai contatti con le altre moto durante la gara, Bagnaia, dopo un contatto appenda dopo la partenza del Gp, si e' trovato senza un aletta, ha detto che la moto, non andava piu' dritta, specie nella delicatissima fase della staccata, difatti, ad un certo punto, in frenata e' stato costretto ad uscire di pista per non finire a terra, a quel punto ci vada Dall'Igna a correre in quelle condizioni di pericolo estremo per il pilota. :V:

Ktm Super Duke 1290 R