Author Topic: Comparativa trial 300 2020  (Read 1183 times)

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7267
  • Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina
    • View Profile
Comparativa trial 300 2020
« on: Marzo 20, 2020, 09:33:41 pm »
Peccato che sia in francese.. non c'ho capito una mazza... Anche se pare gli sia piaciuta la beta 4t
https://youtu.be/3SzUbuI45_k

Ma la Vertigo è l'unica a iniezione insieme a montesa?
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 8371
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #1 on: Marzo 21, 2020, 06:02:56 am »
Tutte le casa finché possono continuano con il carburatore ,i sembra logico.
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R

Offline lumaunouno

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1132
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #2 on: Marzo 22, 2020, 09:48:38 pm »
Perché spendere soldi se non ci sono numeri di vendita? Fin quando non saranno obbligati...
« Last Edit: Marzo 22, 2020, 10:01:36 pm by lumaunouno »

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29702
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #3 on: Marzo 23, 2020, 08:25:56 pm »
Tommy Ahvala ha vinto un Mondiale di trial con un Aprilia Climber nel 1982, la Climber era tutt'altro che una moto da trial competitiva, era pesante, con una forcella disumana, zero trazione sul viscido, con un motore piu' adatto ad un trattore che non ad una moto da fuoristrada, da quando Honda acquisi' la spagnola Montesa, inizio' a riciclare i motori del Cr 250 da motocross, e, successivamente, i motori del Crf 250 a quattro tempi, tanto per dire che, nel trial, la moto conta poco, pochissimo, quasi niente, il 99% ce lo mette il pilota, le moto attuali sono identiche a se stesse da, almeno dieci anni, c'e' un immobilismo tecnico, sicuramente dovuto agli scarsi numeri di vendita, che purtroppo, sono sempre piu' esigui con il passare degli anni di pari passo con gli aumenti esponenziali dei divieti, ma e' anche vero che nel trial, non c'e' tutto questo bisogno di evoluzione, perche', ripeto, e' il pilota a fare la differenza, a mio avviso, l'ultima vera grande rivoluzione tecnica l'ha portata la Ossa Tr 280 nel 2010, poi fine delle trasmissioni.... :tris:


« Last Edit: Marzo 23, 2020, 10:05:09 pm by Valchisun »

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 8371
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #4 on: Marzo 24, 2020, 05:59:57 am »
Sulla Climber ne ho sempre sentito di tutti i colori , ci sono quelli che dicono che era una buona moto e quelli invece che ne parlano malissimo . C'è da dire che con il monomarca si tempi di appassionati che l'avevano erano in tanti. Per quanto riguarda l' evoluzione nel trial in fondo è un po' come nel cross oppure enduro , di grandi evoluzioni non c'è ne sono , anche perché oramai cosa vuoi fare? Però si nota che i modelli vengono affinati , piccoli passi ci sono . Per quanto riguarda la Ossa sarà stata anche rivoluzionaria , ma se la casa è piccola con limitate risorse i risultati sono quelli che si conoscono in termini di affidabilità . Poi le ultime serie saranno state anche a posto , però oramai era tardi.
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R

Offline ilario

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 2811
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #5 on: Marzo 24, 2020, 08:56:45 am »
Il mondo dei motori sta subendo una grande rivoluzione.
Il mondo sta subendo una grossa rivoluzione.
Siamo giunti ad un momento di grande scollamento tra il mondo delle corse ed il mondo reale.
L'appassionato poteva,fino a pochi anni fa,seguire e toccare con mano l'oggetto ed il campione dei suoi sogni seguendoli nei circuiti e
spesso scambiando con lui momenti di convivialita'.
Ora e' diventato tutto troppo lontano ed inarrivabile,le gare seminate in tutto il mondo e spesso in nazioni lontanissime e non
praticabili se non da chi ha soldi e tempo a disposizione.
Il mercato non e' creato da questi pochi privilegiati ma dalla massa che ha bisogno di sentirsi partecipe e cercare di vivere il sogno.
Tornando al trial ritengo che si sia esagerato nel trasformare uno sport che aveva come fine quello di avvicinare la moto all'ambiente
in un gioco da circo riservato a pochissimi funamboli con i quali noi possiamo solo tentare di condividere le moto"carissime" ed
illuderci di diventare bravi come loro,salvo poi renderci conto che non ne saremo mai in grado.
Ho assistito,da fuori,alla continua e costante ricerca della moto piu' leggera,performante,che pesasse un kilo in meno e con qualche
cavallo in piu'--sempre piu' cara e/o con prezzi da gioielleria e poi ,per gradi. ad un ritorno alla moto "dual".
Io sono fermo da dieci anni alla 4rt (con la sella) ma non faccio testo perché sono "vecchio"

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7282
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #6 on: Marzo 24, 2020, 09:51:29 am »
Concordo con quanto affermi.
Soprattutto nel trial la dicotomia tra agonismo e dilettanti, nei quarant'anni che seguo questo sport, si è accentuata sempre più.
Cosa che nell'enduro è avvenuto in misura molto inferiore, diciamo che sono state introdotte le zone hard, per il resto è sempre lo stesso sport.
Il dilettante che il giorno dopo la gara volesse percorrere il percorso della gara può farlo, ovviamente ad andature inferiori ma può farlo, provate nel trial  sm442
è stato completamente snaturato, per me il trial è e rimane il classico percorso alla scozzese, punto.
BMW G 310 GS
Beta EVO 300 2T Factory 2020

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29702
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #7 on: Marzo 24, 2020, 10:37:13 am »
Il trial, come tantissimi altri sport, e non soltanto quelli motoristici, l'ho sempre visto come il tentativo di superare ostacoli sempre piu' alti e piu' difficili, per certi versi mi ricorda il salto in alto o il salto con l'asta nell'atletica, oppure l'arrampicata libera, e cioe' cercare di alzare l'asticella delle difficolta' superabili a bordo di una moto, ovviamente la cosa e' stata regolamentata ai fini agonistici, alla fine, oltre a cercare di superare gli ostacoli, l'idea e' di vincere anche la gara. Le moto hanno seguito questo trend, ma e' cosi' da sempre, con la differenza che le moto degli anni settanta erano piu' "umane", selle decenti e serbatoi piu' capienti rispetto agli "attrezzi ginnici" che sono le trial di adesso, il problema siamo noi e non le moto, nel senso che non siamo mai stati capaci di utilizzare appieno le prestazioni delle moto, se non una minima percentuale, non si puo' biasimare chi e' in grado di risalire muri di oltre due metri partendo da fermo, e nemmeno chi effettua spostamenti, volée e numeri da circo, oppure chi va' avanti e indietro saltellando in monoruota, non e' certo colpa loro, anzi, sono quelli che hanno interpretato alla perfezione il concetto principe del trial e cioe' la "prova" a superare ostacoli sempre piu' alti e difficili.
Diciamo che il trial di una volta era alla portata di tutti o quasi, ma il motoalpinismo non e' mai cambiato, nel senso che si e' sempre andati a cercarsi "grane", tentando di andare a percorrere sentieri sempre piu' difficili ed impegnativi, e le moto da trial, anche quelle moderne hanno sempre cercato di renderci la vita piu' semplice, alla fine si cerca la moto piu' facile da guidare che ci sia, era cosi' una volta, ed e' ancora cosi' adesso..

Questa e' del 1977, non venitemi a dire che non era gia'  "estrema" nella sua essenzialita' anche questa:



A me pare proprio che, in oltre quarant'anni, non sia cambiato proprio niente....
« Last Edit: Marzo 24, 2020, 12:34:39 pm by Valchisun »

Ktm Super Duke 1290 R

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7267
  • Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #8 on: Marzo 24, 2020, 11:38:26 pm »
Unica vero tentativo di rivoluzione nell'enduro, per me è stata:

Poi poco altro...
In generale siamo diventati tutti chef pluristellati...
Stiamo lì a cercare di capire, di criticare... Ma chi veramente ha una sensibilità per capire e mettere all frusta una moto (di ogni genere che sia dedicata a una singola specialità)?
Credo molto pochi, però ci piace pensare che sia il mezzo a permetterci o aiutarci, non gli x anni  di allenamento e sudore che hanno i campioni
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 8371
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #9 on: Marzo 25, 2020, 06:41:20 am »
Per rispondere a Dario , la differenza tra una moto " facile" oppure no la nota chiunque , prova a sbagliare a " caricare" una GG oppure una Beta e vedi con quale riesci a salire  delle due, ma questo non vuol dire che una sua peggio dell' altra . Logico che poi le prestazioni personali non cambiano gran che, però un mezzo valido è soprattutto con una buona messa a punto fanno la differenza soprattutto per noi  della domenica. I Campioni sono un discorso a parte
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29702
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #10 on: Marzo 25, 2020, 09:26:56 am »
A me sono sempre piaciute le moto  "emozionali", le stradali sportive e le enduro gara, mentre su quelle da trial, ho sempre cercato quella piu' facile da guidare,  anche perche' su di una mulattiera impegnativa o sali o non sali, non c'e' la via di mezzo, quindi ho sempre cercato un trial con delle sospensioni valide che aiutassero la trazione e l'aderenza, dei telai "morbidi" che non mettessero in crisi quando sei bollito e non riesci piu' a mantenere il peso caricato sulla ruota posteriore, cercavo anche dei motori dall'erogazione "pastosa" e facili da gestire, poi, come sempre, ogni moto aveva della particolari caratteristiche che privilegiavano  una cosa o l'altra, la Montesa Cota 4Rt aveva una trazione eccezionale sul viscido ed un tiro ai bassi fantastico, la Beta Evo la robustezza generale ed un motore infinito, la Gas Gas la leggerezza di avantreno che sembrava di guidare una piuma, l'Ossa era piantata sul davanti come la Montesa, ma era leggera come una Gas Gas, quindi nel trial, c'e' soltanto l'imbarazzo della scelta, e' bello provarle tutte, adesso c'e' anche la Vertigo e la Trs, ma non le conosco a fondo, sarebbe bello riprovarle tutte...

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 8371
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #11 on: Marzo 25, 2020, 09:29:26 am »
Come non darti ragione.
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7267
  • Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #12 on: Marzo 25, 2020, 09:52:06 am »
A me sono sempre piaciute le moto  "emozionali", le stradali sportive e le enduro gara, mentre su quelle da trial, ho sempre cercato quella piu' facile da guidare,  anche perche' su di una mulattiera impegnativa o sali o non sali, non c'e' la via di mezzo, quindi ho sempre cercato un trial con delle sospensioni valide che aiutassero la trazione e l'aderenza, dei telai "morbidi" che non mettessero in crisi quando sei bollito e non riesci piu' a mantenere il peso caricato sulla ruota posteriore, cercavo anche dei motori dall'erogazione "pastosa" e facili da gestire, poi, come sempre, ogni moto aveva della particolari caratteristiche che privilegiavano  una cosa o l'altra, la Montesa Cota 4Rt aveva una trazione eccezionale sul viscido ed un tiro ai bassi fantastico, la Beta Evo la robustezza generale ed un motore infinito, la Gas Gas la leggerezza di avantreno che sembrava di guidare una piuma, l'Ossa era piantata sul davanti come la Montesa, ma era leggera come una Gas Gas, quindi nel trial, c'e' soltanto l'imbarazzo della scelta, e' bello provarle tutte, adesso c'e' anche la Vertigo e la Trs, ma non le conosco a fondo, sarebbe bello riprovarle tutte...

da tempo spero in una giornata "come una volta" tutti gli importatori o concessionari in un campo e test continui....
comunque, al corso fatto recentemente, per fare un piccolo tracciatino livello 0, l'ho fatto con la tride, poi con trs e con vertigo... non c'è storia! quella che ti fa più venire voglia di azzardare è vertigo...
poi io sono una pippa, fuori allenamento e primi movimenti dopo l'incidente...
ma già dalla combact 2017 mi era piaciuta...
sarei curioso di provare quella di Lamberto...

vediamo cosa farà ktm con la gas gas...

Lamberto non riesci ad organizzare un appuntamento con: vertigo, scorpa, sherco, trs... non troppo lontano?
 
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7282
    • View Profile
Re: Comparativa trial 300 2020
« Reply #13 on: Marzo 25, 2020, 10:08:42 am »

sarei curioso di provare quella di Lamberto...

vediamo cosa farà ktm con la gas gas...

Lamberto non riesci ad organizzare un appuntamento con: vertigo, scorpa, sherco, trs... non troppo lontano?

Caro Kermit, come già detto, riuscire a mettere insieme più case motociclistiche in un solo momento oggi è impossibile a meno che ci siano eventi particolari.
E' già difficile avere una moto in prova.
Quello che ti posso dire, ovviamente giudizio di carattere personale, oggi a livello di facilità d'uso, efficacia e affidabilità le migliori sono TRS e Vertigo.
Anche le altre sono ottime moto ma sono rimaste indietro di qualche anno.
Per provare la mia....quando ci si potrà muovere!
A conferma di quanto hai detto posso assicurarti che con la Vertigo R ho osato e fatto ostacoli che mai mi sarei sognato di fare in passato, da molta fiducia.
BMW G 310 GS
Beta EVO 300 2T Factory 2020