Author Topic: La terza via  (Read 7382 times)

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7078
    • View Profile
La terza via
« on: Maggio 24, 2012, 11:42:42 pm »
Negli ultimi tempi mi ha fatto piacere vedere che lentamente, ma in modo irreversibile, tanti fuoristradisti, forse anche spinti dai numerosi divieti, stanno facendo un esame di
coscienza. Infatti, si sono resi conto che così non è più possibile andare avanti, oltre a lottare per chiedere nuove aree autorizzate occorre anche che le moto diventino più "civili".
In questo contesto, dal 2012 anche mamma KTM ha finalmente sdoganato una moto da Free Ride, questa casa sempre attenta ai desideri dei suoi clienti e all'andamento del marketing ha pensato
bene di entrare nel campo delle moto non da gara.
Sino ad oggi nel fuoristrada motociclistico le moto per girare o sono da enduro o sono da trial e, guarda caso, le moto da enduro e da trial che troviamo in commercio sono moto racing,
ovvero mezzi preparati per grandi prestazioni e negli ultimi anni rese sufficientemente godibili anche da un pubblico abbastanza eterogeneo, però non sono mezzi da "passeggio", il meglio lo danno
ad esempio, se si va a velocità elevata nell'enduro, oppure nel trial se si fanno evoluzioni impegnative. Tant'è che noi fruitori ne sfruttiamo ben poco del potenziale di questi mezzi.
Visto che la scelta era questa è naturale che gli utilizzatori si siano identificati in una specialità piuttosto che nell'altra.
Con uno scenario dove l'hanno sempre fatta fa padrone le moto da competizione occorreva cercare di adeguarsi il più possibile alle caratteristiche dei mezzi, però troppe volte in mulattiera enduristi della domenica li ho sentiti lamentarsi del peso, dell'altezza, della potenza della moto, però dato che le moto erano così, guai ad ammettere con i compagni di
merende che ci si sentiva un po fuori luogo, sarebbero diventati degli zimbelli o peggio tacciati di essere delle donnicciole perchè l'endurista deve essere un duro.
Quindi o si era di destra o di sinistra, giusto per fare delle analogie politiche ma......chi ha detto che la moto, magari in montagna, deve essere di tipo A piuttosto che che B.
Perchè dobbiamo identificarci per forza in questi contesti, solo perchè esistono? Il fatto che ora arriveranno altre tipologie di moto già differenti tra loro e che si pongono a
metà strada tra l'enduro e il trial, mi fa immensamente piacere.
La possibilità di poter avere una moto che non sia necessariamente da competizione ma comunque performante per i percorsi difficili permette di allargare le possibilità
di scelta ed apre le menti a nuove frontiere.
Mi rilassa pensare di dover partire per una nuova avventura sapendo di poter salire su un mezzo amichevole, ma che all'occorrenza sappia dare quelle prestazioni necessarie per
superare tratti impegnativi come anche saper di essere sufficientemente comodo e stabile per percorrere decine di km in sterrate che farebbero rabbrividire una moto da trial.
Quindi ben vengano le FreeRide, le T-Ride e la Explorer.
« Last Edit: Maggio 25, 2012, 08:42:29 am by Lamberto »
Vertigo Vertical R - KTM Freeride 350 - TRK 502 X

Offline Tucs666

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 213
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #1 on: Maggio 25, 2012, 07:59:47 am »

Quindi ben vengano le FreeRide, le T-Ride e la Explorer.


Nient'altro da aggiungere.....  smbrv smbrv
Calma e contemplazione...

Moto Alp 4.0 del 2009

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29198
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #2 on: Maggio 25, 2012, 08:40:27 am »
Condivido il pensiero. Personalmente ho sempre comprato la moto "che mi piace" e questo mi ha reso possibile il godermela appieno per quanto mi fosse consentito. Il limite era appunto che la moto che mi piace, giocoforza, può essere scelta solo tra quelle prodotte e disponibili. Quindi non la moto perfetta per me, ma quella che, a scapito di qualche esuberanza e con qualche accettazione, uso volentieri per farmi l'uscita e per passare qualche ora di relax nella natura e, soprattutto, con gli amici.
Ovviamente più si allarga la disponibilità sul mercato più la possibilità di scelta si amplia, si può scegliere meglio ed in modo più aderente alle proprie condizioni fisiche, alla geografia del territorio in cui si vive, farne un mix e tirar fuori la moto più adatta in senso anche pratico. Non per altro, seguo con attenzione lo sviluppo della nuova categoria di modelli. In modo che da A a B ci possa andare con la moto che mi aggradi il più possibile, nel modo che più mi piace, e quanto più aderente alle mie possibilità attuali.
Tendenzialmente sarei stato "racing" per passione, ma fare cristallinamente a patti con la realtà è d'obbligo, e non ho bisogno (finora  sm444) di mostrarmi duro e puro se non lo sono, ossia faccio parte di quelli che vogliono godersi la moto in quanto tale e non in quanto derivato dalle competizioni; che poi penso sia la categoria di quelli che stanno selezionando la propria scelta sulla "terza via". La sorpresa piacevole, è che ce ne sono tanti di più di quanti non avessi osato sperare.
« Last Edit: Maggio 25, 2012, 08:42:30 am by alex »
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 6893
  • ????
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #3 on: Maggio 25, 2012, 08:51:03 am »
sono proprio contento che si stiano muovendo anche le grandi case, vuol dire che e' un mondo in grande evoluzione, il che purtroppo porta anche a pensare di trovarsi sempre piu' spesso magari traffico anche in posti molto isolati, da qui a qualche anno, forse...
comunque credo sia grazie anche a questi forum dove il confronto, le idee e le tendenze creano quasi un gruppo di valutazione e acquisto che potrebbe venir riconosciuto come feedback della produzione motociclistica....
pensate anche a magari fare veramente un GAS:
di raccolgono adesioni dal forum si va da un concessionario e gli si dice:"vorremmo ordinare 15 t-ride o 20 explorer" credo che li ci possa essere un bel margine di trattativa...
e ci guadagnamo tutti!
o anche per le gomme o altro, i numeri sono una forza!
 sm417
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Offline Guidolavespa

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1303
  • Endurista lento delle valli pinerolesi
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #4 on: Maggio 25, 2012, 09:23:39 am »
condivido l'analisi di lamberto.
io purtroppo, fino a quando il fisico me lo permetterà, continuo a preferire le racing anche se non le sfrutto e se probabilmente con una freeride farei cose piu' difficili. pero' l'emozione che mi trasmette il mio exc è indescrivibile... anche solo a guardarla sul cavalletto in garage...

se avessi qualche soldino in piu' una freeride la comprerei, come terza o quarta moto.
PRODUCI CONSUMA CREPA

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29211
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #5 on: Maggio 25, 2012, 01:25:02 pm »
Purtoppo anche io sono "schiavo" delle moto racing, anche se per poterle utilizzare si deve soffrire, veramente l'unica cosa che mi da' veramente fastidio sulle moto racing e' la presenza della sella a quasi un metro d'altezza,per il resto non ci vedo nessuna limitazione, alla fine anche le enduro-gara attuali sono diventate trattabilissime alle basse andature e la loro erogazione ai bassi regimi non hanno piu' niente da individiare alle moto da trial, provare per credere... Mentre le altre moto mi limito a definirle :"moto per fare il giro della vigna, magari con il nipotino sulla sella"!
Pero' , per fortuna, non tutti i gusti sono alla menta....
Prendiamo il caso del nostro amico che si e' preso la Free Ride, avendo gia' una moto da trial, adesso ndo' va' con la Freealdo?Oltre a fare bollire l'acqua nelle Motocavalcate, se vuole lo portiamo a fare un giro, pero' noi con le trial.... :bins:

Ktm Super Duke 1290 R

Offline diegog

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 4549
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #6 on: Maggio 25, 2012, 01:26:08 pm »
Purtoppo anche io sono "schiavo" delle moto racing, anche se per poterle utilizzare si deve soffrire, veramente l'unica cosa che mi da' veramente fastidio sulle moto racing e' la presenza della sella a quasi un metro d'altezza,per il resto non ci vedo nessuna limitazione, alla fine anche le enduro-gara attuali sono diventate trattabilissime alle basse andature e la loro erogazione ai bassi regimi non hanno piu' niente da individiare alle moto da trial, provare per credere... Mentre le altre moto mi limito a definirle :"moto per fare il giro della vigna, magari con il nipotino sulla sella"!
Pero' , per fortuna, non tutti i gusti sono alla menta....
Prendiamo il caso del nostro amico che si e' preso la Free Ride, avendo gia' una moto da trial, adesso ndo' va' con la Freealdo?Oltre a fare bollire l'acqua nelle Motocavalcate, se vuole lo portiamo a fare un giro, pero' noi con le trial.... :bins:

ce lo portiamo dietro come  cuoco no?  :hehe: :hehe: :bins:

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29211
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #7 on: Maggio 25, 2012, 01:28:28 pm »
Credo che non sia capace nemmeno a fare un the', e se lo fa' cerca di impanarlo.....Il famoso The' flitto uan ciun ciung.... :bins:

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Guidolavespa

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 1303
  • Endurista lento delle valli pinerolesi
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #8 on: Maggio 25, 2012, 03:24:06 pm »
dai dillo anche a motaldo per domani che facciamo un giro gay di quelli che piacciono a lui...  smel
PRODUCI CONSUMA CREPA

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 6893
  • ????
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #9 on: Maggio 25, 2012, 03:31:37 pm »
 sm425 sm425
ma mettete anche le casse tipo vespa pk con la musica dei village people sulla freeride?
 sm409
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

lazzaro54

  • Guest
Re: La terza via
« Reply #10 on: Maggio 25, 2012, 03:34:45 pm »
sm425 sm425
ma mettete anche le casse tipo vespa pk con la musica dei village people sulla freeride?
 sm409

ehm ... solo LORO che fanno i Village People ....  sm425 :fin: ciapet :sig:

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 6893
  • ????
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #11 on: Maggio 25, 2012, 03:57:57 pm »
sm425 sm425
ma mettete anche le casse tipo vespa pk con la musica dei village people sulla freeride?
 sm409

ehm ... solo LORO che fanno i Village People ....  sm425 :fin: ciapet :sig:
poi mi dite chi fa l'indiano e chi il poliziotto?

se volete un imbrago posso prestarvelo!
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 6893
  • ????
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #12 on: Maggio 25, 2012, 03:59:31 pm »
certo che se uno inizia a leggere il topic dal fondo... "la terza via" e si parte parlando di gay e di village people... abbandona subito il forum!!!
 sm453 sm453 sm453 sm453 sm453 sm453
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 7078
    • View Profile
Re: La terza via
« Reply #13 on: Maggio 25, 2012, 04:01:54 pm »
In effetti voleva essere un topic filosofico dove mi sarebbe piaciuto leggere le considerazioni di ognuno, ma fatto stà che una banda di culandre non riescono a partorire altro  sm444 sm444 sm444 sm444
Vertigo Vertical R - KTM Freeride 350 - TRK 502 X

kappa

  • Guest
Re: La terza via
« Reply #14 on: Maggio 25, 2012, 08:04:25 pm »
In effetti voleva essere un topic filosofico dove mi sarebbe piaciuto leggere le considerazioni di ognuno, ma fatto stà che una banda di culandre non riescono a partorire altro  sm444 sm444 sm444 sm444

Lamberto, devi avere pazienza, il tuo intento era lodevole ed ognuno di noi riuscirà a mettere le proprie considerazioni.
In ogni caso, il fatto che l'argomento venga preso alla leggera, già vuol dire che la tua disamina è pienamente condivisa
e si passa direttamente alle cavolate.  :sig: