Author Topic: Due filosofie diverse  (Read 2851 times)

gianni

  • Guest
Re: Due filosofie diverse
« Reply #15 on: Agosto 03, 2013, 07:36:10 pm »
...non capite propio un belin! :96:

La Adventure va benissimo anche su asfalto...ma il GS...è un'altra storia: nessuna moto è paragonabile, non beccheggia!

tu stai rilassato, mentre le altre moto si dannano...e questo è un valore aggiunto che nessuna moto ha! sm414 :baci:

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29159
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #16 on: Agosto 03, 2013, 07:49:52 pm »
Lo so, e più o meno l'ho anche scritto. Ma a me non piace.  :SAD:
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Fiver

  • Guest
Re: Due filosofie diverse
« Reply #17 on: Agosto 03, 2013, 07:58:04 pm »
Lo so, e più o meno l'ho anche scritto. Ma a me non piace.  :SAD:

ma va?....non s'era capito.... :arar:

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29083
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #18 on: Agosto 03, 2013, 08:17:03 pm »
Ho appena finito di leggere la prova comparativa di Motociclismo, numero di agosto 2013, tra la nuova Bmw R 1200 Gs e la Ktm 1190 Adventure R, la prova si e' svolta sulle strade del Veneto e Friuli, compresa la pista sterrata di Forcella Lavardet e sono anche andati sul Meduna dove Meoni era solito collaudare il prototipo della 950 Adv. Hanno confermato le sensazioni che avevo avuto io sulla nuova Gs, motore eccessivamente pronto e reattivo ai bassi regimi, praticamente impossibile da gestire in off se il fondo non e' perfetto, sul Meduna si sono piantati con tutt'e due le moto con la ruota davanti che affondava fino al mozzo nella ghiaia, impossibile guidare con le gomme di primo equipaggiamento!
Su strada la Giesse e' piu' maneggevole e reattiva, mentre la 1190 Adv ha un avantreno perfino troppo piantato, mentre la Ktm si prende la rivincita come prestazioni motoristiche, il boxer non sa' proprio cosa vuole dire l'allungo e, dopo la grande botta ai bassi regimi tutto finisce a 7.900 giri manco fosse un diesel, la Ktm da li in poi dispone di un'altra trentina di cavalli e di un allungo esaltante fino a quasi 10.000 giri, non c'e' proprio storia, e lo dice la Rivista Motociclismo, non soltanto io.....  sm409
La gestione elettronica della Giesse e' quasi inesistente, mentre sulla 1190 l'elettronica lavora senza infastidire il pilota, cosa che avevo notato anch'io, come e' evidente la prova di Motociclismo non e' stata assolutamente a favore del Giesse, ma questa volta sono stati parecchio obbiettivi! :OK:

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29083
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #19 on: Agosto 04, 2013, 02:10:37 pm »
Questa foto dice moltissimo, non per denigrare il vecchio Ktm 990 Adventure, ma il nuovo 1.190 ha una snellezza e delle dimensioni molto piu' raccolte ed essenziali, anche il peso percepito alla guida e' molto minore, basta guardarle:




ho avuto modo di provarle entrambi, scendendo da una e salendo sull'altra, dire che ci sono dieci anni di differenza, tra prestazioni, facilita' e piacere di guida, e feeling con il mezzo (si dice cosi'... :SAD:), e' dire poco..... sm409

Ktm Super Duke 1290 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29159
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #20 on: Agosto 04, 2013, 09:35:56 pm »
Non lo metto in discussione: la nuova è più bella (ma solo la R).
Però quanto a feeling oggi mi sono sgroppato su per chilometri di sterratoni scassati e poi giù di nuovo, e la Culona pareva perfino esser contenta, tanto che andava da dio. In piedi si stringe alla perfezione con le ginocchia proprio sotto ai tappi dei serbatoi, il manubrio coi riser è più naturale che (addirittura) quello della bastarda, e le sospensioni ti fanno arrivare alle braccia pochissimi colpi, oltre a garantirti una direzionalità da riferimento. Prova a farlo col tramvai nuovo... ovvio che se fai solo asfalto non c'è paragone, però ripeto, a quel punto è più divertente la Multistrada, e di molto, a parer mio.
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Bikerider

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 4513
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #21 on: Agosto 04, 2013, 10:22:16 pm »
............ che portano allo stesso risultato.
Mi sembra che questa foto incarni bene la differenza nel fare la stessa cosa con due filosofie diverse.
Non vi sembra?
Astenersi polemici e sfottitori professionisti  :arar:


Ehi bello, allora tu sto thread neanche lo dovevi postare!

 :arar:
If everything seems under control, you're just not going fast enough.

Beta evo 300 2T
KTM 790 Adventure S
Honda NC700X DCT   Il miglior elettrodomestico che abbia mai avuto
Honda CRF 450X in corso di dualizzazione

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29159
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #22 on: Agosto 04, 2013, 10:48:33 pm »
Eddai, ci sto scrivendo cose quasi al limite del serio...  :mm:
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Bikerider

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 4513
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #23 on: Agosto 04, 2013, 10:56:06 pm »
Eddai, ci sto scrivendo cose quasi al limite del serio...  :mm:

Ehh certo certo...  :57:
If everything seems under control, you're just not going fast enough.

Beta evo 300 2T
KTM 790 Adventure S
Honda NC700X DCT   Il miglior elettrodomestico che abbia mai avuto
Honda CRF 450X in corso di dualizzazione

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 3201
  • Pordenone - FVG
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #24 on: Agosto 04, 2013, 11:05:28 pm »
Se si impiantano nel Meduna
Non mi interessano :bins:
moto varie.....

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29159
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #25 on: Agosto 04, 2013, 11:10:47 pm »
Prova a indovinare perchè si sono piantate nel greto  sm419
Dici che l'elettronica non c'entra per niente? Dici che portare moto del genere nel Meduna non equivale a portare un musulmano in una sinagoga?
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 3201
  • Pordenone - FVG
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #26 on: Agosto 04, 2013, 11:29:01 pm »

Prova a indovinare perchè si sono piantate nel greto  sm419
Dici che l'elettronica non c'entra per niente? Dici che portare moto del genere nel Meduna non equivale a portare un musulmano in una sinagoga?
Mi sa che hai ragione...... :SAD:
moto varie.....

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 29159
  • Quartier del Piave (TV)
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #27 on: Agosto 05, 2013, 07:52:40 am »
Quel che fa avanzare nei sassi profondi è il galleggiamento. Il galleggiamento innesca la lettura di un differenziale di rotazione tra le due ruote perchè l'anteriore va tenuta leggera. inizia a lavorare l'antipattinamento e poi insiste per via dello spin del posteriore. Taglio di alimentazione, rallentamento improvviso, piantata di anteriore (che è anche bello carico). Per fare un bel giro in avanti sul greto, specie quelle belle strisce di sassolini improvvise che si presentano dopo centinaia di metri di fondo più o meno compatto, basta chiudere il gas  :SAD:
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 3201
  • Pordenone - FVG
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #28 on: Agosto 05, 2013, 03:17:46 pm »
Quel che fa avanzare nei sassi profondi è il galleggiamento. Il galleggiamento innesca la lettura di un differenziale di rotazione tra le due ruote perchè l'anteriore va tenuta leggera. inizia a lavorare l'antipattinamento e poi insiste per via dello spin del posteriore. Taglio di alimentazione, rallentamento improvviso, piantata di anteriore (che è anche bello carico). Per fare un bel giro in avanti sul greto, specie quelle belle strisce di sassolini improvvise che si presentano dopo centinaia di metri di fondo più o meno compatto, basta chiudere il gas  :SAD:
ma con la mappatura "off" interviene ancora l'antipattinamento?
2 soluzioni:
1-rimappatura "pesante"
2-eliminazione di "tutti" i controlli elettronici

io per il momento scelgo la terza:
non prendo nessuna "maxi" ultra-assistita e mi diverto con moto non "elettroniche"
(almeno finche non saranno "open source")
moto varie.....

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Posts: 29083
    • View Profile
Re: Due filosofie diverse
« Reply #29 on: Agosto 05, 2013, 09:05:58 pm »
Prima di dirne peste e corna, provate le moto dotate di elettronica, anche io ero scettico e prevenuto, ma mi sono ricreduto ed anche molto in fretta, ovviamente sulle moto che hanno l'elettronica veramente a punto, tipo l'Aprilia Caponord e la Ktm 1190, sulla nuova Giesse lasciamo predere che e' meglio..... :73: :73: :73:
Per quanto riguarda la Ktm 1190, nella mappatura Off Road, ci sono "soltanto" piu' cento cavalli, la ruota posteriore puo' derapare fino al doppio della velocita' della ruota anteriore, si puo' impennare e l'Abs viene completamente disinserito, il problema riscontrato sui ghiaioni del Meduna sono le gomme di primo equipaggiamento che hanno zero trazione sulla ghiaia, non certo il motore o l'erogazione della potenza!

Ktm Super Duke 1290 R