Autore Topic: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!  (Letto 5927 volte)

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30772
    • Mostra profilo
Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« il: 26 Agosto 2012, 19:12:18 »
http://usuls.blogspot.it/2012/08/il-fantastico-trio-di-fuori-giri-e-vero.html?spref=tw

Da oggi in poi ne sentiremo delle belle, oramai e' guerra aperta tra tifosi di Rossi e tifosi della Ducati, Nico Cereghini ha dato il via ad un casino mediatico che secondo me andra' a degenerare arrivando a livelli calcistici, forse la cosa e' stata montata ad arte, perche' nella comunicazione vale sempre di piu' il concetto: "basta che se ne parli", cosi' si terra' desto l'interesse mediatico sulla Moto Gp, pero' francamente le degenerazioni le lascerei al calcio, avrei evitato di dare delle definizioni cosi' drastiche in Tv verso coloro che non aspettavano altro!
Salvo che la cosa sia stata montata ad arte per creare un minimo di interesse sul prossimo Gp di Misano, probabilmente l'unico sistema per destare ancora un minimo di attenzione su una gara dove ci sara' il vuoto sulle tribune!
Finche' si scherza e ci si prende in giro piu' o meno bonariamente va tutto bene, mentre dare degli stupidi ai tifosi piu' integralisti in diretta televisiva, secondo me' e' andare proprio a cercarsele.... :73:
« Ultima modifica: 26 Agosto 2012, 23:34:20 da Valchisun »

Ktm Super Duke 1290 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Tifosi di Rossi contro Ducatisti e' scoppiata la bomba!
« Risposta #1 il: 26 Agosto 2012, 20:14:25 »
cereghini appartiene al circo mediaset quanto la foca Berbarda appartiene al circo togni, e per mangiare anche domani si fa quel che piace al padrone.
Visto che il circo merdiaset sponsorizza rossi, ecco perchè si è scelto di dare addosso alla tifoseria piuttosto che al merdesimo cronico.
Il fatto è che gli integralisti di cereghini se ne sbattono, per cui l'effetto si ha solo nei confronti dei minus habens che vivono di queste cagate  :arar:
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Tifosi di Rossi contro Ducatisti e' scoppiata la bomba!
« Risposta #2 il: 26 Agosto 2012, 20:23:53 »
Guarda qui cosa stanno creando, con il loro sapere:

https://www.facebook.com/pages/Stop-ai-giornalisti-tifosi/216147841749865

Gran risultato!  :hehe:
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Tifosi di Rossi contro Ducatisti e' scoppiata la bomba!
« Risposta #3 il: 26 Agosto 2012, 20:32:58 »
Leggere TUTTO. E' carino  :93:

http://gigler.blogspot.it/
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Tifosi di Rossi contro Ducatisti e' scoppiata la bomba!
« Risposta #4 il: 26 Agosto 2012, 20:54:12 »
Questa la spiega bene sulla situazione, la metto direttamente come citazione

La frase giusta l'ha detta Alberto Porta intervistando il suo Rossi: in Italia a nessuno frega niente delle gare, gli italiani vogliono solo sapere dove andrà Valentino la prossima stagione.
Far parte di quella minoranza che le gare le guarda è sempre più difficile, sembra di assistere a una soap opera, una telenovela sulle vicende di Rossi col contorno delle gare. Un po' come quello sceneggiato sui rally con protagonista Gianni Morandi. Ve lo ricordate? No? Beh posso immaginare... E chi c'era sul casco di Rossi al Mugello? Proprio Gianni! E allora vedete che tutto torna?

A Laguna Seca i nostri eroi microfonati sono così sorpresi dalla vittoria di Stoner (Stoner, non Elias...) da etichettarla come anomalia. Non si sono accorti in tre giorni che l'australiano ha girato a lungo con entrambe le mescole sottolineando che la morbida andava meglio e che se le condizioni lo permettevano avrebbe provato a farla durare l'intera gara. Troppo presi i "profffessionals" dalle prestazioni di Lorenzo per accorgersi che è proprio lo spagnolo ad aver fatto una scelta strana correndo con la dura perchè la morbida con cui inanellava giri veloci sulla sua Yamaha una gara non dura. Era già successo al Sachsenring anche se stavolta riesce ad essere veloce per buona parte della gara.
Ma quando viene passato da Stoner che ti inventano? Che lo ha lasciato passare. Eppure oramai dovrebbero averlo capito che questa tattica da ciclista funziona solo con Gibernau.

Se pensate che a Fuorigiri leggano le gare con approssimazione e faziosità, vi siete persi gli articoli del biografo personale di Rossi che vede anomalo pure il piazzamento giù dal podio di Dovizioso. In dieci gare non si è accorto che l'italiano arriva nei primi 3 solo quando uno fra Lorenzo, Pedrosa e Stoner fa una gara sottotono o cade. Ad Assen mancava Lorenzo sin dalla prima curva e Spies si è ritrovato senza gomma a 2 giri dalla fine, al Mugello c'era Stoner merdesimo, al Sachsenring sempre l'australiano si è suicidato. Stavolta arrivano tutti e 3 i moschettieri nei primi 3 posti e... Dovi è giù dal podio. Ah decisamente anomalo! Come lasciare la macchina in divieto di sosta una settimana e ritrovarsi la multa. Ma che volete mai? Da gente che considera persino anomalo che l'unica Yamaha a lottare per la vittoria sia quella con sopra Lorenzo cosa si può pretendere?
Per capire fino a che punto possa essere bronzea la faccia di certi figuri vi consiglio di guardare l'intervista di Bobbiese a Dovizioso dove il giornalista prova a convincere il pilota che la Yamaha ufficiale non fa per lui, che deve lasciarla a Valentino e che sarebbe molto più bello se il riminese si accasasse da Gresinio da Cecchinello o dove cavolo gli pare. E il bello è che fino a una gara fa non facevano che rompere i coglioni su quanto Andrea si meritasse la M1 come quella di Lorenzo. Poi si chiedono come mai il Dovi si incazzi...

Insomma ci sono delle discrepanze fra ciò che accade in pista e ciò che ci viene raccontato. Lorenzo cade nel warm-up e subito ci dicono che è Spies, perchè lui è normale che cada. Stoner si aggiusta i guanti e per Temporali è un segno di nervosismo. E allora chi si aggiusta la tuta nel culo da 15 anni cos'ha? Gli rode? Cade Rossi ed è "la moto che lo abbandona". Dopo la moto che non sorpassa questa mi mancava. In compenso vengono riportati con dovizia di particolari eventi importantissimi come la moglie di un meccanico di un pilota che vede la mamma di un altro pilota sgridare i meccanici di un'altra squadra. Eccerto questi son dettagli imperdibili per chi se ne frega delle corse e vuole solo sapere che cacchio ci fa Del Torchio a Laguna Seca. In effetti mi son chiesto anch'io come mai l'amministratore delegato di una Casa italiana vada negli Stati Uniti per proporre il rinnovo a un pilota italiano residente in Italia.
Fra Bologna e Tavullia ci sono 138km ma le due parti si incontrano dall'altra parte del globo per leggere un foglio di carta. Possiamo così apprezzare il sorriso commerciale di Del Torchio che parla con ottimismo del futuro con Rossi con la stessa espressione che usa Adriano Galliani quando dice che nessun campione lascerà il Milan... il giorno stesso che i suoi giocatori firmano per un altro club.

Giusto per far venire un po' di dubbi anche a quelli della Yamaha, Rossi decide di fare una gara memorabile: guida solitario e si inventa uno staccatone al Cavatappi che forse non sarà ricordato quanto quello del 2008, ma è sicuramente più spettacolare. La velocità di percorrenza sulla sabbia è elevatissima e con le ruote per aria.
Comunque pare che la Yamaha non abbia visto l'acrobazia e si sia fatta avanti con una gustosa offerta anche se non ai livelli di quella Ducati. Bobbiese infatti ci racconta che sarebbero addirittura 18 i milioni offerti al 9 volte campione del mondo. Cioè? Dopo 2 anni di me**a, 2 podi e ZERO vittorie gli aumentano l'ingaggio già più alto del Motomondiale? No. E infatti Valentino conferma che l'offerta è al ribasso. Fortunatamente la cognata di un amico del cugino di un gommista della Michelin che aveva una relazione con un meccanico della Bridgestone, ci fa sapere che è stata ritrovata una bozza del contratto Ducati in un cesso chimico del box di Laguna Seca: 1350 euro al mese, tagliandi gratuiti per il Monster della mamma, un cruscotto della Golf seconda serie (con l'orologio non il contagiri) e un paraurti posteriore da Audi C4 (100/A6) nuovo di magazzino. I 18 sono MILIARDI DI EURO se vince il Mondiale, ma sotto c'era anche scritto "ahahahaahah".
Invece un camionista zio di un amico del cognato di mio suocero ci ha confermato di aver letto sulla porta della toilette di una stazione di servizio sulla Belavida Road l'offerta Yamaha: 960 euro al mese, un Booster con 65.000km, una tastiera elettronica non funzionante più un bonus di 50 euro per ogni podio e 100 per ogni vittoria.

Beh insomma io fossi in Vale rimarrei alla Ducati. Se non altro per il paraurti da Audi che sto cercando da 3 anni.
Pubblicato da Boa74 a 16:44
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Tifosi di Rossi contro Ducatisti e' scoppiata la bomba!
« Risposta #5 il: 26 Agosto 2012, 21:00:30 »
ecco, l'unica (compassata) risposta di un Ducatista. Non tifoso, Ducatista:

E' vero che non dovrei criticare visto che io non sono un giornalista, ma quando guardo "Fuorigiri" non riesco a non pensare che è proprio una vergogna definirla giornalismo, sia per il modo in cui è condotta, sia per i cosiddetti "opinionisti" che la popolano.

Ne approfitto per chiarire alcune cose su di me e su quello che penso di Rossi e del commento gara di Meda, visto che molti in privato mi hanno chiesto se li odio: la risposta è assolutamente no.

Valentino Rossi è il campione che tutti conosciamo, a mio personalissimo e fallace giudizio lo è ancora e lo sarà in futuro, anche se ovviamente gli anni si fanno sentire e non potrà essere il dominatore assoluto che abbiamo conosciuto in passato.

Guido Meda mi fa divertire, ma soprattutto riesce a rendere meno noiosa una MotoGP che se fosse commentata da molti altri suoi colleghi, diventerebbe ancora più noiosa di quello che già è.

Sulla questione Rossi-Ducati: l'ho detto fino allo svenimento che non c'è un colpevole, ci sono solo un pilota che non riesce ad adattarsi alla moto che ha, e un'azienda che non riesce a trovare la strada giusta per cambiare la sua moto senza doverla stravolgere in tutto e per tutto. Ne più ne meno quello che è già accaduto con Melandri in passato, con la differenza che nel caso di Marco non c'era ne la volontà ne la necessità di cambiare perché in mano a Stoner la moto vinceva. Sono sicuro che se in un mondo parallelo il team fosse stato Stoner-Rossi, i nostri giornalisti sarebbero implosi sotto la pressione di vedere la moto competitiva, ma con il "pilota sbagliato" e sono certo che avrebbero chiesto a gran voce di modificarla anche se vincente, solo per poterla rendere competitiva per Rossi.
Purtroppo per Melandri, lui non è importante e intoccabile come Rossi, quindi era colpa sua, era un pilota finito e doveva farsi curare quando diceva che la Ducati era inguidabile.

Già da questa premessa potete notare che il vero problema del matrimonio Rossi-Ducati, al di là dei risultati chiaramente inguardabili, è nel come i giornalisti montano il caso, spingono perché in Ducati qualcuno si suicidi ammettendo le sue colpe, beatificando al contempo San Valentino Patrono degli introiti pubblicitari.

Perché è tutta lì la questione, Rossi merdesimo (come direbbe DesmoSkull), significa una sola cosa: meno spettatori, quindi meno soldi degli sponsor che pagano in base allo share televisivo.

Ecco quindi che la famosa "guerra" tra chi supporta Ducati e chi supporta Rossi, viene montata a dismisura dalla chiave di lettura che il giornalismo fatto di sponsor ci propone, e noi come beoti, dal cuore rosso o giallo, seguiamo quella traccia che loro hanno dato da seguire: chi insultando Rossi e chi insultando la Ducati, perché l'importante è che la gente ne parli di questa MotoGP, che guardi trasmissioni al limite del grottesco come Fuorigiri, che ascolti opinionisti che le sparano più grosse di un ubriaco al bar sport, il tutto per dare ulteriori cartucce ad entrambi gli schieramenti.

Oggi Cereghini ricordando il WDW, si chiede se al GP di Misano Rossi sarà contestato come allora da tifosi Ducati che lui definisce "cretini".

Caro Signor Cereghini, non ci conosciamo, ma io al WDW c'ero e credo che lei abbia vissuto un'esperienza traumatica in quell'occasione: venuto per decantare e promuovere il suo ultimo libro, si è presentato sul palco  montato nella tenda riservata ai club Ducati, (notoriamente lo spazio meno "amico" di Rossi), per poi parlare ogni volta che ha potuto del sorpasso Rossi-Stoner a Laguna Seca 2008, si aspettava decine di fan scatenati e osannanti? E' stato sostanzialmente ignorato se non contestato da chi in quel 2008 tifava Ducati, e ancora oggi il suo orgoglio ne soffre, lo capisco, ma usare la televisione per sfogare le sue frustrazioni non è giusto.

Non sono uno di quei, pochi ad onor del vero, tifosi che hanno fischiato Rossi al WDW, non l'ho fatto per rispetto verso l'uomo, non per stima nei confronti del pilota, ma oggi me ne pento, perché se tutti i ducatisti devono passare per ingrati o peggio "cretini" per aver osato fischiare un Rossi che voi cosiddetti giornalisti continuate a beatificare, allora sarebbe stato meglio essere tra quei pochi fischi: avrei avuto almeno un motivo per essere definito "cretino".

Essere un tifoso Ducati merita lo stesso identico rispetto che va riconosciuto a chi tifa Valentino Rossi, ma gli insulti e le battute al vetriolo di quest'ultimi nei confronti della Ducati non vengono bollate come comportamenti di "cretini": chi tifa Rossi è intoccabile e ha ragione a prescindere.

Pensate che l'impunità di chi tifa Rossi sia giusta perché "appoggiata" dai cosiddetti giornalisti di Mediaset? No miei cari amici di giallo vestiti: i vostri insulti sono giustificati dal fatto che siete più numerosi e quindi meglio tenersi stretti tutti i tifosi di Rossi piuttosto che essere obbiettivi e portare un po' di pace tra le contrapposte fazioni: si perderebbero più potenziali clienti agli sponsor scontentando i tifosi da stadio che poco hanno a che fare con il motociclismo. Vi stanno usando, stanno sfruttando il vostro giustificato e sacrosanto diritto di tifare Rossi, solo per i propri sponsor, sono certo che molti di quelli che sentite beatificare il funambolo di Tavullia, a telecamere spente direbbero cose che vi farebbero accapponare la pelle.

E' tutta una questione economica: si fanno gli interessi della maggioranza a discapito della minoranza.

Del resto pensateci: dopo gara del Quatar Lucchinelli si permette di dire che Rossi non può, a parità di moto, andare tanto quanto va Hayden. Risultato: Lucchinelli non sarà più ospite di Fuorigiri per metà stagione. Questo dovrebbe farvi capire quanto le voci di dissenso siano bandite dagli studi di Fuorigiri: Rossi Santo Subito, tutto il resto è censura.

Per questo motivo, nel mio piccolo, attuerò l'unica forma di protesta possibile: boicotterò i prodotti sponsor di Fuorigiri ed esorterò a non comprare i prodotti dello sponsor che paga lo stipendio a personaggi come Bobbiese e Cereghini e spero che altri Ducatisti come me, smettendo di limitarsi a insultarli, (cosa tanto inutile quanto controproducente), prendano esempio e dichiarino chiaramente che non compreranno mai e anzi sconsiglieranno a tutti di comprare i loro prodotti.

Vedremo se in questo modo potremo ottenere un minimo di imparzialità da parte di Mediaset, visto che Ducati sembra non avere un management sufficientemente deciso e risoluto da arginare questa situazione indecente.

Baci,
UsuL.
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30772
    • Mostra profilo
Re: Tifosi di Rossi contro Ducatisti e' scoppiata la bomba!
« Risposta #6 il: 26 Agosto 2012, 23:07:10 »
Non penso proprio che ai tifosi integralisti Ducati non freghi niente di quello che dice Cereghini visto le reazioni che hanno avuto, in realta' pensavo che Cereghini fosse un tantino superiore rispetto a quegli invasati che ritengo molto simili, anzi uguali agli holligans del calcio, credevo che fosse stato Rossi a portare un genere di tifoseria che non sa' nemmeno cosa sia una motocicletta, in realta' quelli c'erano gia' e sono molto peggio dei tifosi di Rossi!
Secondo me Cereghini non doveva rispondere cosi' alle provocazioni, si e' dato l'incudine sulle p...e da solo, adesso si e' messo contro l'intero popolo dei Ducatisti, che usano Rossi come capro espiatorio del fatto che la moto da Gran Premio e' un bidone, diciamo che si e' fatto tanti nemici e mi dispiace perche' l'ho sempre ammirato e seguito e continuero' a farlo ancora, come ammiro la bravura di Meda, Porta e Beltramo, dei veri appassionati di moto, a cui non posso attribuire le colpe del fatto che la Ducati non vince i Gran Premi come invece fa' qualcuno altro!
« Ultima modifica: 26 Agosto 2012, 23:26:48 da Valchisun »

Ktm Super Duke 1290 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #7 il: 27 Agosto 2012, 00:00:27 »
 :tim:
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30772
    • Mostra profilo
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #8 il: 27 Agosto 2012, 00:18:52 »
 sho

Ktm Super Duke 1290 R

Offline zio giò

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 73
  • Quando voglio staccarmi dal mondo
    • Mostra profilo
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #9 il: 27 Agosto 2012, 00:44:33 »
Ciao,
non posso condividere l'idea di chi guarda il mondo con il paraocchi: la Ducati cheha vinto allora, non si tocca? Occorre trovare un pilota con le palle, che la sappia interpretarla e portarla alla vittoria? Ma Vi ricordate perchè Rolling Stoner ha vinto con la Ducati? Ci sono state tutta una serie di cause e concause che fecero sì che Rolling Stoner vincesse, poi il nulla, se ne andò Suppo, e poi Rolling Stoner. Con Ducati ci provarono tra l'altro anche Gibernau, Capirossi, Melandri, Hayden non mi sembra con grandi “suc-cessi” per forza erano su un "cesso” di moto", con questo non voglio colpevolizzare nessuno, Preziosi & Co. hanno fatto un lavoro decente cercando di contrastare lo strapotere nipponico, ma qui a dire che la Ducati è la migliore o che Valentino non sia in grado di guidare una moto mi sembra ce ne passi...... Ora anche in SBK non vince più, nemmeno con 200 cc. in + "perchè ha solo 2 cilindri" ma per piacere ........ mettiamo tutti in parità e vedremo Ducati prendere 1 giro ogni 5. Insomma chi: è pro Ducati non si è chiesto perchè il più bravo pilota degl'ultimi 20 anni non sia riuscito a vincere? Che non si venga fuori a dire perchè non è capace, Vi ricordate sotto la pioggia cos'è stato in grado di fare....... Secondo mè è la storia del “nonno”: siccome questa moto l'ho fatta così!!!! Deve funzionare così!!!!! Ricordiamoci che Rolling Stoner ha vinto con il telaio a traliccio, lascio stare le diavolerie del motore, siccome nessuno ne parla, non ne voglio parlare nemmeno io, e,  le gomme "BD", ora che le "BD" ce le hanno tutti, le Ducati dove sono? E dov'è finito quel motorone che sverniciava le Japan in rettilineo? Ecco se vogliamo parlare in modo critico e costruttivo bene, se si vuole portare avanti una bandiera a tutti i costi........... esco in buon ordine, Vi ricordo che sono italiano ed “avrei” dato non sò cosa per vedere vincere un pilota italiano con una moto italiana un campionato del mondo, ma adesso che  arrivata Audi, se vincesse Ducati, la considereremmo ancora una vittoria "italiana"? E se poi quei mattacchioni di Meda & Co. colorano un pò le corse, che male c'è? Vi ricordate un nome oltre a quello di Tomba nello sci? Non trasmettono nemmeno più le gare, perché? Perché dopo di lui il nulla…….. prima di Valentino le gare in Tv erano per gli appassionati ora…….. Parliamo piuttosto di Bobbiese: secondo me" nun se pò vedèèèèè.." Ma chi l'ha messo lì? Proponiamo a chi trasmette F.G.  delle persone o dei personaggi che siano presentabili e che siano in grado di dare informazioni tecniche, ne conosco uno per esempio, che è sempre della terra dei motori, che ha vinto, che scrive per il C.S., ed è sicuramnte in grado di dare informazioni abbastanza precise e soprattutto con cognizione di causa,  proponiamo…………. e ricordiamoci che è pur sempre uno sport, e non, motivo di litigi, ma avete mai pensato a cosa prova un uomo, che come pilota che ha vinto tutto quello che c'era da vincere e che  sognava di potercela fare con una moto italiana, ed invece……… pensate a quanto possa essere crudele ed umiliante…… qui ci aggiungo del mio: questo è un uomo che non si nasconde nè dietro al team né dietro al cancello, ops.. “moto”,   mi viene in mente un altro pilota italiano che ora gareggia in SBK, se vinceva era merito suo e se perdeva era la moto od il team che non erano all’altezza......
Ma voi credete veramente che la Ducati in mano ad altri sarebbe competitiva? Sapreste indicarmi chi ha più titolo di un uomo, che in competizione, ad armi pari, non ha avuto rivali, che ha vinto tutto quello che c'era da vincere e che aveva una motivazione forte per vincere?
Dimenticavo Ducati è così avanti che fà motori ed air-box. Pensate che oggi Honda con quel motore lì ne fà 2 dei suoi.
Buona moto a tutti
Zio Giò
Fantic 305
Cagiva Cresta 350
Bmw gs

Offline Guidolavespa

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1303
  • Endurista lento delle valli pinerolesi
    • Mostra profilo
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #10 il: 27 Agosto 2012, 08:49:42 »
sono d'accordo con ziogio' in tutto.
e soprattutto su bobbiese... macheccazzodicamicie si mette sempre???
non si possono guardare... per non parlare della pettinatura... sm400
PRODUCI CONSUMA CREPA

kappa

  • Visitatore
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #11 il: 27 Agosto 2012, 09:28:59 »
sono d'accordo con ziogio' in tutto.
e soprattutto su bobbiese... macheccapperodicamicie si mette sempre???
non si possono guardare... per non parlare della pettinatura... sm400

Sono daccordo con ziogiò  :OK:
Anche io avevo sperato in un successo storico dell'accoppiata italiana, ma purtroppo cosi' non è stato,
il "pacchetto" moto-pilota non ha funzionato e sarebbe ingiusto dare tutte le colpe ad una delle due parti.
Visto la caratura del pilota (9 titoli mondiali) le aspettative erano molto alte e molto grande è la delusione,
probabilmente è nella natura umana provare ad alleviarla creando a tutti i costi un solo ed unico colpevole
che nell'immaginario diventa il "nemico".
« Ultima modifica: 27 Agosto 2012, 09:56:06 da dani »

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #12 il: 27 Agosto 2012, 10:00:46 »
sono d'accordo con ziogio' in tutto.

Io invece quoto questo, perchè si stanno confutando tesi che nessuno ha detto.

Sulla questione Rossi-Ducati: l'ho detto fino allo svenimento che non c'è un colpevole, ci sono solo un pilota che non riesce ad adattarsi alla moto che ha, e un'azienda che non riesce a trovare la strada giusta per cambiare la sua moto senza doverla stravolgere in tutto e per tutto. Ne più ne meno quello che è già accaduto con Melandri in passato, con la differenza che nel caso di Marco non c'era ne la volontà ne la necessità di cambiare perché in mano a Stoner la moto vinceva. Sono sicuro che se in un mondo parallelo il team fosse stato Stoner-Rossi, i nostri giornalisti sarebbero implosi sotto la pressione di vedere la moto competitiva, ma con il "pilota sbagliato" e sono certo che avrebbero chiesto a gran voce di modificarla anche se vincente, solo per poterla rendere competitiva per Rossi.
Purtroppo per Melandri, lui non è importante e intoccabile come Rossi, quindi era colpa sua, era un pilota finito e doveva farsi curare quando diceva che la Ducati era inguidabile.

Già da questa premessa potete notare che il vero problema del matrimonio Rossi-Ducati, al di là dei risultati chiaramente inguardabili, è nel come i giornalisti montano il caso, spingono perché in Ducati qualcuno si suicidi ammettendo le sue colpe, beatificando al contempo San Valentino Patrono degli introiti pubblicitari.

Perché è tutta lì la questione, Rossi merdesimo (come direbbe DesmoSkull), significa una sola cosa: meno spettatori, quindi meno soldi degli sponsor che pagano in base allo share televisivo.

Ecco quindi che la famosa "guerra" tra chi supporta Ducati e chi supporta Rossi, viene montata a dismisura dalla chiave di lettura che il giornalismo fatto di sponsor ci propone, e noi come beoti, dal cuore rosso o giallo, seguiamo quella traccia che loro hanno dato da seguire: chi insultando Rossi e chi insultando la Ducati, perché l'importante è che la gente ne parli di questa MotoGP, che guardi trasmissioni al limite del grottesco come Fuorigiri, che ascolti opinionisti che le sparano più grosse di un ubriaco al bar sport, il tutto per dare ulteriori cartucce ad entrambi gli schieramenti.


Non è che un ducatista dice che la GP12 avrebbe vinto il mondiale in mano a un altro pilota e che è una gran moto. Anche se è difficile crederlo, ci sono persone razionali anche se comprano moto italiane.  sm444
Il rifiuto è:
1. per lo scandalismo da ambiente calcistico
2. per la difesa di chi ha tirato i remi in barca invece di darci dentro comunque, visto che è stato indiscutibilmente il migliore ed è tuttora uno dei migliori piloti in circolazione.

Insomma: la Ducati è effettivamente la peggior moto riuscita tra le GP, e Rossi se fosse uno qualsiasi avrebbe dalla sua solo i risultati. Invece parla lui e per lui parla una schiera di lecca ciapet che tiene in piedi una bella baracca.
Il che è sacrosanto, perchè se noi con la moto ci divertiamo la domenica, per piloti, team e anche giornalisti è un lavoro. Ma noi nel lavoro ci mettiamo impegno e soprattutto decoro. Per questo piacerebbe vederne sempre e comunque. Anche in moto.
Quindi, ducatisti e Rossiani stanno combattendo tra loro una battaglia che non esiste, messa su ad arte e che sta usando entrambi.
« Ultima modifica: 27 Agosto 2012, 10:05:40 da alex »
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7899
    • Mostra profilo
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #13 il: 27 Agosto 2012, 10:53:02 »
sono d'accordo con ziogio' in tutto.

Io invece quoto questo, perchè si stanno confutando tesi che nessuno ha detto.

Sulla questione Rossi-Ducati: l'ho detto fino allo svenimento che non c'è un colpevole, ci sono solo un pilota che non riesce ad adattarsi alla moto che ha, e un'azienda che non riesce a trovare la strada giusta per cambiare la sua moto senza doverla stravolgere in tutto e per tutto. Ne più ne meno quello che è già accaduto con Melandri in passato, con la differenza che nel caso di Marco non c'era ne la volontà ne la necessità di cambiare perché in mano a Stoner la moto vinceva. Sono sicuro che se in un mondo parallelo il team fosse stato Stoner-Rossi, i nostri giornalisti sarebbero implosi sotto la pressione di vedere la moto competitiva, ma con il "pilota sbagliato" e sono certo che avrebbero chiesto a gran voce di modificarla anche se vincente, solo per poterla rendere competitiva per Rossi.
Purtroppo per Melandri, lui non è importante e intoccabile come Rossi, quindi era colpa sua, era un pilota finito e doveva farsi curare quando diceva che la Ducati era inguidabile.

Già da questa premessa potete notare che il vero problema del matrimonio Rossi-Ducati, al di là dei risultati chiaramente inguardabili, è nel come i giornalisti montano il caso, spingono perché in Ducati qualcuno si suicidi ammettendo le sue colpe, beatificando al contempo San Valentino Patrono degli introiti pubblicitari.

Perché è tutta lì la questione, Rossi merdesimo (come direbbe DesmoSkull), significa una sola cosa: meno spettatori, quindi meno soldi degli sponsor che pagano in base allo share televisivo.

Ecco quindi che la famosa "guerra" tra chi supporta Ducati e chi supporta Rossi, viene montata a dismisura dalla chiave di lettura che il giornalismo fatto di sponsor ci propone, e noi come beoti, dal cuore rosso o giallo, seguiamo quella traccia che loro hanno dato da seguire: chi insultando Rossi e chi insultando la Ducati, perché l'importante è che la gente ne parli di questa MotoGP, che guardi trasmissioni al limite del grottesco come Fuorigiri, che ascolti opinionisti che le sparano più grosse di un ubriaco al bar sport, il tutto per dare ulteriori cartucce ad entrambi gli schieramenti.


Non è che un ducatista dice che la GP12 avrebbe vinto il mondiale in mano a un altro pilota e che è una gran moto. Anche se è difficile crederlo, ci sono persone razionali anche se comprano moto italiane.  sm444
Il rifiuto è:
1. per lo scandalismo da ambiente calcistico
2. per la difesa di chi ha tirato i remi in barca invece di darci dentro comunque, visto che è stato indiscutibilmente il migliore ed è tuttora uno dei migliori piloti in circolazione.

Insomma: la Ducati è effettivamente la peggior moto riuscita tra le GP, e Rossi se fosse uno qualsiasi avrebbe dalla sua solo i risultati. Invece parla lui e per lui parla una schiera di lecca ciapet che tiene in piedi una bella baracca.
Il che è sacrosanto, perchè se noi con la moto ci divertiamo la domenica, per piloti, team e anche giornalisti è un lavoro. Ma noi nel lavoro ci mettiamo impegno e soprattutto decoro. Per questo piacerebbe vederne sempre e comunque. Anche in moto.
Quindi, ducatisti e Rossiani stanno combattendo tra loro una battaglia che non esiste, messa su ad arte e che sta usando entrambi.

Quoto pienamente!
BMW R 310 GS
GASGAS TXT 300

Offline zio giò

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 73
  • Quando voglio staccarmi dal mondo
    • Mostra profilo
Re: Tifosi Ducatisti contro Nico Cereghini!
« Risposta #14 il: 27 Agosto 2012, 15:04:23 »
Ciao a tutti,
scusate se insisto, mi chiamo Evaristo, no, non è così, non mi avete dato un nome di un pilota per la Ducati che avrebbe potuto fare meglio di Valentino, lasciate stare le montature giornalistiche, ditemi chi sarebbe stato in grado di guidare meglio? Schiera di ducatisti è ora di ammettere che la Ducati è un catenaccio o meglio un'accrocchio mal riuscito che solo Rolling Stoner ventenne ed un pò incosciente riusciva in qualche modo a tenere in pista, punto.
Siete davvero convinti che Valentino abbia gareggiato passeggiando?
Se fossi Valentino mi sarei comportato esattamente come lui, permettendomi di criticare in maniera costruttiva il progetto, e, se qualcuno avesse avuto la capacità intellettiva dell'ascolto e del confronto, probabilmente non avrebbe chiesto parere al jap in pensione, quando chiami un tecnico per riparare la caldaia ti dice che il problema è lì, ne chiami un altro e ti dice la stessa cosa, ne chiami un altro e ti dice lo stesso, o sei presuntuoso o sei incapace............
Rolling Stoner, mi viene in mente una domanda: come fà un pilota capace come lui, giovane come lui ad abbandonare una brillantissima carriera? E come fà un pilota vecchio come Valentino, dopo aver vinto tutto, ad avere ancora la voglia di mettersi in gioco? Spiegatemelo voi ducatisti? E non venite fuori con la solita storia dei soldi, a questi livelli non contano.
Zio Giò 
Fantic 305
Cagiva Cresta 350
Bmw gs